sabato 30 aprile 2016

Panini da pic nic



Semplici panini di pasta lievitata che nascondono un piccolo segreto ed una sorpresa ad ogni morso…leggete di seguito per scoprire di cosa sto parlando ;)

Ingredienti per 8 persone:
300 gr. di farina
25 gr. di lievito di birra
4 cucchiai d’olio di semi
10 gr. di sale
un pizzico di zucchero
100 ml di acqua tiepida
80 gr. di salame piccante tagliato a dadini
80 gr. di prosciutto cotto tagliato a dadini
80 gr. di pancetta affumicata tagliata a dadini
80 gr. di mortadella tagliata a dadini

Procedimento:
Prendete una bacinella, mettete la farina, il sale, lo zucchero e due cucchiai di olio. Mescolate il tutto con una forchetta facendo attenzione a non mettere a contatto il lievito con il sale. Ora fate sciogliere il lievito in 20 ml d'acqua tiepida e versatelo nel composto di farina. Aggiungete i salumi tagliati a dadini e lavorate l'impasto con le mani versando un pò alla volta gli 80 ml d'acqua rimanenti. L'impasto deve risultare un panetto ben morbido ed elastico. Se dovesse risultare troppo morbido aggiungete un pò di farina, se invece è troppo duro aggiungete un pò d'acqua. Come capiamo se l'impasto è perfetto? Facile! L'impasto non deve appiccicarsi alle mani. Fate lievitare il panetto per 2 ore in un luogo caldo e ben asciutto. A lievitazione avvenuta riprendete ad impastare aggiungendo 2 cucchiai di olio. Una volta che l’olio si sarà ben incorporato dividete l’impasto in circa 20 piccoli panetti, sistemateli in una teglia grande da forno uno affianco all'altro lasciando tra di loro dello spazio perchè adesso dovete fare continuare la lievitazione. Quando i panini risulteranno il doppio del volume rispetto a quando li avete posizionati nella teglia saranno pronti per essere infornati. Metteteli nel forno quando questo sarà già caldo e cuoceteli per 25 minuti a 180°. A cottura ultimata, i panini saranno dorati e pronti per essere gustatiJ


venerdì 29 aprile 2016

Ravioli al nero di seppia con ripieno di pesce



Oggi cucina da Chef;)

Ingredienti per 10 persone:
300 gr. di farina
4 uova
1 sacca di nero di seppia
300 gr. di preparato di pesce surgelato
300 gr. di gamberi surgelati
150 gr. di filetti di merluzzo surgelato
10 ml di succo di limone
20 ml di olio extravergine di oliva
20 ml di vino bianco
pepe nero q. b.
500 ml di panna da cucina
120 gr. di formaggio grana grattugiato
2 cucchiai di olio di semi (per la cottura dei ravioli)

Procedimento:
Avete comprato la seppia fresca e dovete estrarre il nero??? Niente paura! Date un'occhiata al seguente video per scoprire quanto sia incredibilmente semplice!!! ttps://www.youtube.com/watch?v=u7PyZNhJkMk
Iniziate a preparare la sfoglia di pasta al nero di seppia (per evitare che le mani vi si sporchino col nero vi consiglio di coprirvi le mani sin da subito con dei guanti in lattice): versate la farina su un piano di lavoro come a formare una montagnetta, al centro di questa create un'incavatura con le mani e versatevi dentro 3 uova già leggermente sbattute e la sacca del nero di seppia. Iniziate subito ad impastare energicamente con le mani finché non avrete formato un panetto che sia ben compatto, elastico e non preoccupatevi se non è nero in modo omogeneo, lo diventerà man mano che lo lavorerete nei passaggi successivi. Coprite il panetto con un canovaccio e fatelo riposare a temperatura ambiente per almeno 15 minuti. Intanto sistemate la macchina della pasta sul tavolo di lavoro e, quando il tempo di riposo sarà finito, riprendete il panetto e con l’uso di un coltello tagliatelo in quattro parti. Prendete il primo pezzo di panetto, schiacciatelo leggermente con le mani, ripiegatelo su sé stesso, infarinatelo ed iniziate a lavorarlo con la macchina della pasta. Iniziate impostando la macchina in modo che i rulli siano al massimo della distanza l’uno con l’altro (dovrebbe essere indicato dal numero 1), poi man mano diminuite gradualmente la distanza dei rulli (impostando via via il 2, 3, 4 ed infine 5) ed ogni volta fate passare il pezzetto di panetto attraverso questi. Vedrete man mano il panetto assottigliarsi, finché, una volta arrivati al numero 5, il pezzetto di panetto non si sarà trasformato in una sfoglia. Infarinatela da entrambe le parti e stendetela sul piano di lavoro. Ripetete quest'operazione per ogni pezzetto di panetto. Adesso che le sfoglie sono pronte, potete preparare il ripieno.

Ripieno di pesce:
Fate scongelare il pesce ed, una volta scongelato, scolatelo e mettetelo in una padella, fatelo rosolare per pochi minuti senza aggiungere grassi (né olio, né burro o altro), poi aggiungete 20 ml di acqua e fate cuocere per 10 minuti sul fuoco a fiamma bassa. A cottura ultimata scolate il pesce e conditelo con l’olio, il vino, il succo di limone ed il sale. Mescolate tutti gli ingredienti con un cucchiaio e poi versateli in un robot da cucina, che vi consentirà di tritare il pesce finemente e creare un impasto omogeneo. Adesso spostate l’impasto in una ciotola ed aggiungete 20 gr di formaggio, il pepe nero ed un uovo, amalgamate il tutto con un cucchiaio da cucina e fatelo riposare per 10 minuti. A questo punto riprendete le sfoglie di pasta e stendetele su un piano da lavoro infarinato. Con l’aiuto di un cucchiaino, prendete una piccola quantità di impasto di pesce e ponetelo sulla sfoglia, ripetete questa operazione più volte, ponendo man mano le piccole porzioni di ripieno a distanza di circa 2 cm l’uno dall’altro. Quando avete terminato di sistemare le piccole porzioni di ripieno lungo tutta la sfoglia, bagnate leggermente i bordi della sfoglia con un pennello da cucina inumidito con dell'acqua (questo procedimento è importante perché consente che le due sfoglie di pasta aderiscano l’una all’altra). A questo punto prendete un'altra sfoglia e sovrapponetela alla sfoglia dove avete sistemato il ripieno. Usate i polpastrelli per fare un pò di pressione negli spazi tra un ripieno e l'altro (questa operazione è importante perché ci consente di eliminare l'aria che potrebbe causare la fuoriuscita del ripieno durante la cottura dei ravioli). Ora prendete una rotella dentata da cucina e tagliate tra un ripieno e l’altro, si formeranno man mano dei quadratini dai bordi ondulati che saranno i vostri ravioli!!! Sistemate i ravioli su un vassoio leggermente infarinato. Cuoceteli in una pentola, nella quale oltre la solita acqua salata, aggiungerete anche l’olio di semi (è importante perché impedisce ai ravioli di attaccarsi l’uno all’atro durante la cottura). A cottura ultimata scolateli e conditeli con la panna alla quale vi consiglio di aggiungere circa 100 gr (o decidete voi a seconda dei vostri gusti) di formaggio grana grattugiato. Serviteli, mangiateli ben caldi e vi assicuro che non dimenticherete facilmente questa pietanza dal sapore assolutamente unico!!!…poi scrivetemi per dirmi se avete mai assaggiato qualcosa di simile, per ora godeteveli J e …Buon Appetito!!!


giovedì 28 aprile 2016

Frittatine di patate, cipolla e zucchine



Oggi prepariamo delle sfiziose frittatine, a base di ortaggi e non troppo caloriche…leggete di seguito e scoprirete come realizzarle.

Ingredienti per 2 persone:
3 uova
200 gr. di patate
150 gr. di zucchine
80 gr. di cipolla rossa di Tropea
25 gr. di formaggio grattugiato
sale q. b.
olio di semi (per ungere la padella)

Procedimento:

Per preparare le frittatine iniziate con il pulire gli ortaggi: prendete un pelapatate e pelate le patate, poi con un coltello da cucina tagliatele a piccoli dadini. Tagliate a dadini pure le zucchine, poi sbucciate la cipolla e tagliatela a fettine sottili. Lavate tutto sotto l’acqua corrente, poi asciugate e versate in una padella antiaderente che avrete leggermente unto con dell’olio. Mettete la padella sul fuoco a fiamma bassa e fate cuocere gli ortaggi mescolandoli di tanto in tanto con un cucchiaio di legno. A cottura ultimata salate e fate raffreddare. Quando si saranno raffreddati insaporite gli ortaggi già cotti con il formaggio. Quindi rompete le uova in una ciotola ampia, sbattetele con una forchetta e salatele. A questo punto unite gli ortaggi alle uova già sbattute. Mescolate tutti gli ingredienti per amalgamarli. Adesso prendete una padella antiaderente di 14 cm e mettetela a riscaldare sul fuoco a fiamma bassa. Al raggiungimento del giusto calore, con l'aiuto di un piccolo mestolo versate il composto d’uovo sul fondo della padella e fatela ruotare in modo tale da distribuire il composto uniformemente. Fate cuocere per pochi minuti sul fuoco a fiamma bassa in entrambi i lati (non appena i bordi della frittatina iniziano a staccarsi, aiutandovi con una paletta da cucina giratela dall'altro lato). Continuate con questo procedimento finchè non avrete esaurito il composto. Infine, sistematele su un vassoio da portata e servitele calde o fredde a vostro piacimento. Buon Appetito 






mercoledì 27 aprile 2016

Spaghetti con sugo d'acciughe sott'olio



 Oggi vi propongo  la ricetta degli spaghetti con le acciughe sott'olio e il pangrattato. E' un primo piatto molto semplice, facile e rapido, da preparare ma decisamente gustoso. il pangrattato tostato rende la pietanza  ancora più invitante.

Ingredienti per 2 persone:
180 gr. di spaghetti
400 gr. pomodori pelati
30 gr. cipolla tritata
100 gr. d'acciughe sott'olio
peperoncino piccante q. b.
origano q. b.
sale q.b
1 cucchiaio d'olio d'oliva extravergine
1 cucchiaio d'olio del vasetto delle acciughe
25 gr. di pangrattato tostato

Procedimento:

Per preparare il sugo, iniziate a prendete un frullatore ad immersione e frullate i pomodori, poi tritate finemente la cipolla e infine sistemate in un piatto da cucina i filetti d'acciughe. Ora tagliate con un coltello da  cucina i filetti d’acciughe in piccoli pezzetti. Quindi prendete una pentola e mettete: la cipolla, i pomodori frullati, un pizzico d'origano, il peperoncino, il sale, i filetti d'acciughe e l'olio. (Mettete alcuni filetti d'acciughe da parte, vi serviranno alla fine per guarnire la pietanza). Accendete il fuoco a fiamma bassa e fate cuocere il sugo. A cottura ultimata il sugo deve risultare ben denso. Nel frattempo prendete una padella e tostate il pangrattato a fiamma bassa. Quando il pangrattato si è tostato, spegnete il fuoco e fatelo raffreddare. In una pentola versate l'acqua necessaria per cucinare la pasta, portate la pentola sul fuoco a fiamma alta e fate bollire l'acqua. Al bollore dell'acqua buttate la pasta e cucinatela. A cottura ultimata scolatela e amalgamatela al sugo già pronto. Impiattate e guarnite il piatto da portata con i filetti d'acciughe e il pangrattato tostato. Servite ben calda e Buon Appetito!!

martedì 26 aprile 2016

Tortino di spinaci




Gli spinaci non solo sono un vero toccasana per la salute, perché sono ricchi di ferro e fibre, ma ci vengono incontro anche in cucina dato che si prestano per la preparazione di tantissimi piatti leggeri e saporiti, eccone uno per esempio…

Ingredienti per 2 persone:
400 gr. di spinaci surgelati o freschi
30 gr. di formaggio grattugiato grana
60 gr. di mozzarella
10 gr. di pangrattato
2 cucchiai di extravergine di oliva
sale q. b.
noce moscata q. b.

Procedimento:

Mettete gli spinaci surgelati in una pentola con poca acqua, cuoceteli e, quando saranno cotti, scolateli e strizzateli con le mani per eliminare l'acqua in eccesso. Ora che gli spinaci sono cotti e ben asciutti, fateli raffreddare. Intanto tagliate la mozzarella a dadini e mettetela in una ciotola ampia. Aggiungete alla mozzarella gli spinaci, l'olio, il formaggio grattugiato, il sale, la noce moscata ed il pangrattato. Mescolate con un cucchiaio di legno tutti gli ingredienti e sistemateli in una teglia da forno di 24 cm di diametro. Infornateli a 180° per 15 minuti a forno già caldo. A cottura ultimata, serviteli ancora caldi. Sarà una delizia mangiarli con la mozzarella ancora filante. Buon Appetito!

lunedì 25 aprile 2016

Gamberetti in pastella





Oggi vi propongo una delle mie specialità!!!Siate sinceri, avete mai sentito parlare di gamberi in pastella??? A casa mia ormai sono un must, non vi è aperitivo o antipasto se non ho preparato questa pietanza tanto originale quanto sfiziosa. Li ripropongo sempre, perché chiunque li assaggi non smette di mangiarli finché il piatto non rimane vuoto, e questo, per chi sta in cucina, è molto più che soddisfacente :)

Ingredienti per 8 persone
200 g di farina bianca 00
12 g lievito di birra
200 ml di acqua
40 gamberi surgelati
olio di semi di girasole per friggere
sale q.b.

Procedimento:
Iniziamo: in una ciotola versate la farina ed il sale, unite il lievito sciolto in 50 ml d'acqua, ora prendete la frusta da cucina e mescolate bene il composto, in modo che non si formino grumi, continuate a mescolare versando un pò alla volta il resto dell' acqua. La pastella deve risultare ben liscia e fluida. Lasciatela lievitare coperta da un canovaccio per almeno 1 ora. Nel frattempo prendete i gamberi, sgusciateli, lavateli e asciugateli con della carta assorbente. A questo punto prendete una padella, versate in questa abbondante olio e mettetela sul fuoco a fiamma media, fate riscaldare l'olio e, quando ha raggiunto la giusta temperatura iniziate a friggerli. Immergete, uno per volta, i gamberi dentro la pastella, recuperateli con una forchetta e versateli direttamente nell’olio già caldo. Fateli friggere finchè entrambi i lati non saranno dorati. Serviteli ben caldi e vedrete che si scioglieranno in bocca. Buon Appetito!!!


domenica 24 aprile 2016

Mezze lune di pancake con nutella




Per una colazione golosa preparate queste deliziose mezze lune di pancake e vedrete che gran inizio di giornata.

Ingredienti per 6 pancake:
100 gr. di farina00
2 uova
25 gr. di burro
40 grammi di zucchero
½ bustina di lievito per dolci
30 ml di latte
nutella per la farcitura q. b.

Procedimento:
Rompete le uova e mettetele in una ciotola, poi aggiungete lo zucchero, e il lievito. Ora con una frusta elettrica montate le uova con lo zucchero, fino a formare un composto ben spumoso. Aggiungete al composto d’uovo, il burro e la farina poco per volta e continuate a lavorare con la frusta. Adesso aggiungete il latte,mescolate tutti gli ingredienti con un cucchiaio di legno e fate riposare il composto per 15 minuti a temperatura ambiente. A questo punto prendete una padella antiaderente di 20 cm di diametro, ungete un foglio di carta assorbente con dell'olio ed usatelo per strofinare il fondo della padella (non buttate via la carta unta, la riutilizzerete quando, tra un pancake a l'altro, avrete bisogno di ungere nuovamente la padella!). Con l'aiuto di un piccolo mestolo versate il composto sul fondo della padella e fatela ruotare in modo tale da distribuirla uniformemente. Fatela cuocere per pochi minuti sul fuoco a fiamma bassa in entrambi i lati (non appena i bordi del pancake iniziano a staccarsi, aiutandovi con una paletta da cucina giratela dall'altro lato). Continuate con questo procedimento fino a finire tutto il composto. Nel frattempo fatele intiepidire e con un cucchiaio da cucina mettete su metà superficie dei pancake la nutella, poi con le mani sovrapponete l’altra metà formando una mezza luna .Quando avete finito di farcirli tutti , se preferite potete spolverizzarli con lo zucchero a velo . Ecco! I vostri pancake sono pronti per essere gustatiJ




sabato 23 aprile 2016

Pizza cotta in padella




Oggi vi propongo la ricetta facile e veloce per realizzare una buonissima pizza cotta in padella.

Ingredienti per 6 pizze:
250 gr. di farina 00
2 cucchiai d’olio di semi
2 cucchiai olio d’oliva extravergine
20 gr. lievito di birra
10 gr. sale
un pizzico di zucchero
100 ml d'acqua tiepida
200 gr. di pomodori pelati
120 gr. di mozzarella

Procedimento:
Prendete una bacinella e mettete: la farina, il sale, lo zucchero e l'olio di semi. Mescolate il tutto con una forchetta. Attenzione a non mettere a contatto il lievito con il sale. Ora fate sciogliere il lievito in 20 ml d'acqua tiepida e versatelo nel composto di farina. Lavorate l'impasto versando un po’ alla volta anche i rimanenti 80 ml d'acqua. E' arrivato il momento di sporcarsi le mani!:) Trasferite l'impasto sul tavolo da lavoro e continuate a lavorarlo finché non avrete ottenuto un panetto ben morbido ed elastico. Se dovesse risultare troppo morbido aggiungete un po’ di farina, se invece è troppo duro aggiungete un po’ d'acqua. Come capiamo se l'impasto è perfetto? Facile! L'impasto non deve appiccicarsi alle mani. Fate lievitare il panetto per almeno 2 ore in un luogo caldo e asciutto (maggiore sarà il tempo di lievitazione, più soffice e digeribile sarà la vostra pizza).Adesso prendete un frullatore e frullate i pomodori, una volta frullati versate i pomodori  in una ciotola e conditeli con l’olio d’oliva ,il sale e l’origano, poi mettete la mozzarella su un tagliere da cucina e tagliate con un coltello da cucina a fettine. Quindi a lievitazione avvenuta del panetto dividetelo in 6 panetti. Con il matterello stendete uno per voltai panetti sottili, quindi prendete una padella antiaderente di 26 cm di diametro e mettetela sul fuoco a fiamma media e fatela riscaldare. Quando la padella ha raggiunto il giusto calore, sistemate sul suo fondo il panetto che avete già steso, ora con un cucchiaio da cucina spalmate il pomodoro sulla pasta della pizza, poi ricopritela con la mozzarella e spolverizzatela d’origano Chiudete la padella col coperchio e fate cucinare la pizza per 5 minuti. Controllate la cottura sollevando leggermente la pizza con la paletta da cucina. A cottura ultimata, sistematela su un piatto da portata e servitela. Buon Appetito!!! (Naturalmente potete farcire le pizze come preferite)



venerdì 22 aprile 2016

Carne tritata cotta a bagnomaria




E' una pietanza molto saporita e leggera. La preparavo spesso alle mie figlie quando erano piccole, ed ora che sono cresciute, sono loro che continuano a chiedermela. Il procedimento è molto semplice e la cottura a bagnomaria rende un sapore alla carne che non si riesce ad ottenere con altri tipi di cotture.

Ingredienti per 2 persone:
300 gr. di carne di vitello tritata
25 ml. d'olio d'oliva extravergine
un cucchiaino d'origano
sale q. b.
un ciuffo di prezzemolo

Procedimento:

Prendete due pentole di diverso diametro e sceglietele in modo che quella piccola non affondi in quella grande ma rimanga sospesa su questa, con i manici che poggiano sui bordi di quella grande. La pentola più ampia riempitela per metà di acqua, mentre in quella più piccola mettete l'olio, il sale, il prezzemolo, l'origano ed il trito di carne. Ora sovrapponete la pentola piccola su quella grande, chiudete col coperchio la pentola contenente la carne, accendete il fuoco a fiamma media e fatela cuocere (inizierà a cuocere quando l’acqua presente nella pentola grande starà bollendo). Durante la cottura mescolatela di tanto in tanto con un cucchiaio da cucina. Quando la carne sarà cotta gustatevela calda e sono sicura che a tavola vedrete piatti alzati che aspettano il bis!!! Buon Appetito!!

giovedì 21 aprile 2016

Carciofi marinati






Per gustare tutta la loro leggerezza e freschezza, preparate questo contorno di carciofi e vedrete che bontà di gusto e di profumo.

Ingredienti per 2 persone:
3 carciofi
4 cucchiai olio d’oliva extravergine
Sale q. b.
Origano q. b
Prezzemolo q. b.
1 spicchio d’aglio tritato(facoltativo)
2 cucchiai di succo di limone

Procedimento:

Iniziate con il pulire i carciofi con un coltello da cucina. Tagliate innanzitutto la punta dei carciofi, poi il gambo, ed infine usate le mani per eliminare le foglie più esterne. Fermatevi solo quando avrete eliminato tutte le foglie dure e saranno rimaste solo quelle più tenere. Ora che i carciofi sono puliti, tagliateli prima per metà e poi affettateli finemente(vi suggerisco di mettere i carciofi affettati in una ciotola con delle fette di limone, questo procedimento serve a non farli annerire). Quando avete finito di pulire i carciofi, lavateli e metteteli in una pentola con abbondante acqua e fatele cucinare. A cottura ultimata i carciofi devono risultare morbide e non dure, allora scolateli e sistemateli in una ciotola ampia. A questo punto preparate la marinatura con :l’olio, il sale, l’origano, l’aglio, il succo di limone e il prezzemolo, mescolate tutti gli ingredienti con un cucchiaio da cucina ,fino a formare la salsa di marinatura ben compatta. Versate  la salsa sui carciofi, già cotti e serviteli. Buon Appetito!!!

mercoledì 20 aprile 2016

Chips di patate fritte con pangrattato e peperoncino






Le chips di patate fritte sono delle sottili sfoglie di patate, croccanti e saporite da non riuscire a dire basta. Ho voluto renderle ancora più buone e sfiziose, aggiungendo peperoncino e pangrattato. Preparatele e scegliete voi se servirle per accompagnare l'aperitivo o come contorno. Sorprenderete i vostri ospiti, ne sono sicura ;)

Ingredienti per 4 persone
2 patate grandi
30 gr. di pangrattato
olio di semi di girasole per friggere
sale q. b.
peperoncino piccante in polvere q. b.

Procedimento:

Prendere una ciotola e mettete in questa il pangrattato ed il peperoncino. Con l’aiuto del pelapatate, sbucciate le patate, poi lavatele ed asciugatele con un canovaccio. Passata questa fase, sarà il momento di affettarle, dovranno essere tagliate molto sottili, per cui vi consiglio di usare il pelapatate anche per affettarle o, in alternativa, la mandolina da cucina. Una volta tagliate passatele nel composto di pangrattato. Ora dedicatevi alla cottura: in una padella versate l'olio necessario per friggere, mettetela sul fuoco a fiamma media e fate riscaldare l'olio, non appena l'olio avrà raggiunto la giusta temperatura, immergete le patate ed iniziate a friggerle(vi consiglio di friggerne poche per volta). Aspettate che entrambi i lati siano dorati e poi tiratele fuori dall’olio con la schiumarola. Versate le chips su della carta assorbente e poi sistematele in un ampio vassoio da portata, salatele e finalmente assaggiatele!...secondo me saranno finite ancor prima di avere il tempo di diventare fredde!!!...fatemi sapere se ho ragione! J Good Appetite!!!

martedì 19 aprile 2016

Spaghetti con Bottarga di tonno




La bottarga è costituita dalle uova essiccate del tonno. Gli spaghetti con la bottarga sono molto semplici e veloci da preparare. Ideali per chi ama i sapori decisi che solo il mare può dare. J

Ingredienti per 2 persone:
180 gr. di spaghetti
25 ml d'olio d'oliva extravergine
bottarga di tonno grattugiata

Procedimento:
Iniziate con il prendere una pentola, riempirla d’acqua e metterla sul fuoco a fiamma alta. Portate l'acqua al bollore, salatela, e mettete dentro gli spaghetti. Fate cuocere gli spaghetti e a cottura ultimata scolateli. Ora rimettete dentro la pentola gli spaghetti, conditeli con l'olio e spolverizzateli con la bottarga di tonno. Impiattate e serviteli ben caldi. (Se invece preferite il soffritto, procedete così: in una padella ampia, mettete l'olio e l'aglio, quando l'aglio è diventato ben dorato eliminatelo. Versate gli spaghetti già cotti dentro la padella con l'olio e un pò d'acqua di cottura della pasta e la bottarga. Mantecateli sul fuoco a fiamma bassa e serviteli ancora caldi). Buon appetito!:)




lunedì 18 aprile 2016

Polpettine di salmone aromatizzate al limone




Stupite gli ospiti della vostra tavola oggi con queste deliziose polpettine. Si preparano in modo semplice ma il risultato è di una pietanza da chef ;) Scegliete voi se mantenervi leggeri e cuocerle al forno o se fare un piccolo strappo alla dieta e concedetevele fritte.

Ingredienti per 4 persone:
150 gr. di salmone affumicato a fette
8 fette di pancarrè
20 gr. di formaggio grattugiato grana
20 ml di succo di limone
1 uovo
50 gr. di pangrattato
pepe nero q.b.

Procedimento:

Innanzitutto bagnate leggermente le fette di pancarrè con dell'acqua. Poi munitevi di un robot da cucina, nel quale metterete: il salmone, il sale le fette di pancarrè inumidite, il succo del limone, il formaggio grattugiato ed il pepe nero. Tritate tutti gli ingredienti e, quando avrete finito, spostateli in una ciotola. Amalgamate tutti gli ingredienti con le mani, fino a formare un impasto omogeneo e compatto. Ora prendete due diverse ciotole, in una rompete e versate l’uovo, nell’altra mettete del pangrattato. Aggiungete un pizzico di sale all’uovo e sbattetelo con una forchetta. A questo punto prendete con le mani una piccola porzione di impasto, formate inizialmente delle piccole palline e poi schiacciatele leggermente per dargli una forma più allungata. Una volta finita questa fase, prendete una polpetta per volta e ripassatela dapprima nell' uovo e successivamente nel pangrattato. Quando avete finito di fare questo procedimento con tutte le polpettine, sistematele in una pirofila unta con un filino d'olio ed infornate a forno già caldo per 20 minuti a 200°. A cottura ultimata, non vi rimarrà che godervi questa prelibatezza J Buon Appetito!!!

domenica 17 aprile 2016

Dolci con ripieno di marmellata all’arancia




Preparare questi dolcetti è rendete la colazione dei vostri familiari genuina e strabiliante.

Ingredienti:
200 gr. di farina
1 bustina  di lievito per dolci
1 bustina di vanillina
1 uovo
100 gr. di zucchero
Zucchero a velo q.b.
100 gr. di burro a temperatura ambiente

Procedimento
Per ottenere questi deliziosi dolcetti prendete una ciotola ampia e versate sul suo fondo :il burro e lo zucchero, quindi prendete una frusta elettrica e lavorateli fino a formare un composto ben amalgamato. Ora unite al composto già amalgamato: l’uovo, il burro, la vanillina, continuate a lavorare il composto e aggiungete la farina, quindi spostate il composto su un piano da lavoro e lavoratelo con le mani fino ad ottenere un bel panetto morbido e compatto. Mettete il panetto in una ciotola, copritelo con un canovaccio e fatelo riposare per 30 minuti. Al termine del riposo rimettete il panetto sul tavolo da lavoro già infarinato e stendetelo col matterello. Adesso prendete un coppa pasta di 7cm di diametro e formate tanti cerchi, fino al completamento del panetto. Con un cucchiaio da cucina versate la marmellata nel centro di metà dei cerchi che avete già realizzato. Quando avete finito di sistemare la marmellata ,prendete i cerchi vuoti e sovrapponeteli a quelli con la marmellata. A questo punto con una forchetta  schiacciate i bordi dei dolci e poi sistemateli uno accanto all’altro su una placca da forno. Infornateli a 180° per 20 minuti. A cottura ultimata devono risultare ben cotte e dorate. Sfornateli, fateli raffreddare e spolverizzateli con lo zucchero a velo. Serviteli e vedrete come andranno a ruba!!!


sabato 16 aprile 2016

Piadina




Piadina
La piadina è un alimento povero, si prepara davvero con pochi ingredienti ma, è tanto buona da essere apprezzata da grande e piccini, anche perché può essere farcita in tantissimi modi, dal salato al dolce. Se farcita con salumi, verdure, carne, etc., può sostituire un pasto. Per i più golosi, invece, può diventare un piacevolissimo peccato di gola…assaggiatela con la nutella per esempio!!!

Ingredienti per 4 piadine:
100 gr. di farina
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
50 ml. di acqua tiepida
sale q. b.
un cucchiaino di lievito istantaneo

Procedimento:

Prendete una ciotola capiente e versateci dentro: la farina, l'acqua, il sale ed un pizzico di lievito. Inizialmente mischiate gli ingredienti nella ciotola stessa e con una forchetta, poi spargete della farina sul piano di lavoro e trasferite l'impasto su questo. Continuate ad impastare con le mani finché l'impasto non risulterà ben morbido ed elastico. Sarà pronto quando non si appiccicherà più alle vostre mani (se dopo averlo lavorato per un po’, vi sembrerà ancora troppo appiccicoso, aggiungete un po’ di farina, ma non troppa, perché altrimenti risulterà troppo duro). Formate quindi un panetto e, lasciatelo riposare per circa un'ora a temperatura ambiente. Trascorso il tempo di riposo dividete l'impasto in panetti più piccoli. A questo punto prendete il mattarello e stendete ogni singolo panetto, fino a creare una sfoglia rotonda sottile. Per la cottura non avrete bisogno del forno, ma solo di una padella di 24 cm di diametro. Prendetela e mettetela sul fuoco a fiamma media. Cuocerete qua le vostre piadine. Prendete una sfoglia di pasta e mettetela nella padella quando sarà già calda, cuocete la piadina prima da un lato e poi dall’altro (ogni lato impiegherà circa un minuto per cuocersi). Una volta cotte le piadine non vi rimane che decidere come condirle, ed il mio consiglio è quello di rimetterle sul fuoco e scaldarle anche dopo che le avrete farcite….godetevi questa golosità e buon appetito!

venerdì 15 aprile 2016

Sugo al nero di seppia

Oggi vi svelerò qualche segreto per preparare uno tra i più prelibati sughi della cucina di mare. Leggete di seguito…

Ingredienti per 4 persone:
400 gr. di seppia fresca
600 gr. di pomodori pelati
2 spicchi d'aglio
30 ml di olio extravergine di oliva
1 peperoncino piccante
20 ml di vino bianco
una sacca di nero di seppia
sale q.b.


Procedimento:
La prima cosa da fare è pulire le seppie (vi consiglio di coprirvi le mani con dei guanti in lattice prima di iniziare, perchè altrimenti non sarà facile poi ripulirle dal nero). Potete guardare dal video al seguente link per vedere come si fa https://www.youtube.com/watch?v=u7PyZNhJkMk o, in alternativa, seguite passo passo la mia descrizione: iniziate lavando la seppia sotto l'acqua corrente, poi prendete delle forbici da cucina e praticate un taglio lungo il ventre della seppia; allargate con le mani il ventre e, molto delicatamente, estraete le interiora facendo attenzione a non rompere la sacca del nero che si trova proprio tra queste. Una volta estratte le interiora, separate da queste, sempre con molto cura ed attenzione, la sacca del nero. Ripulitela per bene eliminando tutte le interiora e ponetela in un bicchiere. Ora che la sacca è salva (fiuuuuuuuuu!!!), riprendete la seppia, fate pressione con le mani ed eliminate l'osso da questa. Ora tirate la testa della seppia per staccarla dal corpo e, con l’aiuto delle forbici da cucina eliminate gli occhi ed il becco che trovate tra i tentacoli. Risciacquate la seppia sotto l’acqua corrente. Adesso che la vostra seppia è linda e pinta :) non vi rimane che tagliarla con le forbici in tanti pezzetti. A questo punto potete preparate un buonissimo sugo al nero di seppia!!! Innanzitutto frullate i pomodori pelati con il frullatore ad immersione. Poi prendete una pentola, versate in questa l’olio, aggiungete l'aglio ed accendete il fuoco a fiamma bassa. Fate rosolare l'aglio finchè non risulterà ben dorato, a questo punto eliminatelo ed aggiungete all'olio caldo la seppia già tagliata. Fate rosolare la seppia per pochi minuti ed infine sfumate col vino bianco. Aggiungete alla seppia i pelati già frullati, il peperoncino, il sale e 150 ml d’acqua, coprite la pentola col coperchio e fate cuocere a fiamma bassa. A metà cottura dovrete aggiungere il nero di seppia ma, prima di versare la sacca del nero nel sugo, dovrete fare queste piccole operazioni: con l’aiuto di uno stuzzicadenti rompete la sacca di nero che avete conservato nel bicchiere, poi con un cucchiaino versate nel bicchiere un pò d'acqua e smuovetelo con lo stuzzicadenti. A questo punto versatelo nella pentola del sugo. Mescolate il sugo energicamente con un cucchiaio da cucina, lo vedrete mano mano diventare sempre più nero. Continuate a cuocere il sugo a fiamma bassa finchè non sarà ben denso. A cottura ultimata spegnete il fuoco. Il sugo al nero di seppia è pronto!!! Usatelo per condire la pasta o riso, il risultato sarà comunque una pietanza dalla rara prelibatezza!!! Buon Appetito!!!




giovedì 14 aprile 2016

Tagliatelle con panna e funghi trifolati




E' un primo piatto facile e veloce. Apprezzato dai bambini e amato dai grandi.
Ingredienti per 2 persone:

180 gr. tagliatelle all'uovo
200 ml di panna da cucina
una scatoletta di funghi trifolati
25 gr. formaggio grattugiato grana

Procedimento:

Iniziate con il versare la panna da cucina in una ciotola. Adesso prendete l'apriscatole e aprite la scatoletta dei funghi, scolate il condimento che contiene la scatoletta e versate i funghi nella ciotola con la panna . Mescolate i due ingredienti e aggiungete il formaggio .Adesso prendete una pentola alta, riempitela d'acqua, salate e mettetela sul fuoco a fiamma alta. Quando l'acqua ha raggiunto il bollore mettete le tagliatelle e fatele cuocere(per ottenere una buona cottura delle tagliatelle vi suggerisco di seguire il tempo di cottura che indica la confezione delle tagliatelle stesse). A cottura ultimata, scolatele e amalgamatele con un forchettone da cucina al composto di panna e funghi. Impiattate e servitele fumanti. Buon appetito!:)

mercoledì 13 aprile 2016

Cavolfiore al gratin




Il cavolfiore al gratin è un contorno leggero e gustoso. E 'di facile preparazione e soprattutto è molto genuino.

Ingredienti per 2 persone:
600 gr. di cavolfiore
40 gr. di formaggio grattugiato
15 gr. di pangrattato
pepe nero q.b.
sale q. b.
2 cucchiai d'olio d'oliva extravergine

Procedimento:
Comprate il cavolfiore e una volta arrivate a casa, pulitelo e lavatelo per bene: prima eliminate le foglie e poi con un coltello da cucina tagliatelo. Adesso mettete il cavolfiore in una pentola con abbondante acqua e sale, e cucinatelo finché non risulterà tenero. A cottura ultimata scolatelo e fatelo raffreddare. Prendete una teglia da forno, ungetela con un filino d'olio e poi sistemate sul suo fondo il cavolfiore già cotto. Copritele la superficie del cavolfiore col formaggio, il pangrattato e il pepe nero. Se preferite potete rendere i cavolfiori gratinati ancora più gustosi aggiungendo dei filetti d'acciuga sott' olio o della mozzarella ad esempio o perché no, entrambi!:). Infornatelo a forno già caldo per 15 minuti a 200°. A cottura ultimata il cavolfiore deve avere un aspetto croccante e invitante. Buon appetito!!!


martedì 12 aprile 2016

Uovo all'occhio di bue con prosciutto e sottiletta




Avete solo 5 minuti per preparare da mangiare??? Allora questa è l’occasione perfetta per mettere a tavola questa rapida quanto sfiziosa ricetta.

Ingredienti per 1 persona:
1 uovo fresco
1 fetta di prosciutto cotto
1 fetta di sottiletta
1 cucchiaino d'olio d'oliva extravergine
2 fette di pane tostate

Procedimento:

Prendete un piatto da cucina e ponetevi al centro prima la fetta di prosciutto e poi su questa stessa la sottiletta. Prendete una padella antiaderente, mettetela sul fuoco e scaldatela, poi poggiate su questa le fette di pane e tostatele in entrambi i lati. A questo punto potete dedicarvi all’ingrediente principale: l’uovo! Prendete una padella antiaderente piccola e versate in questa un cucchiaino d’olio (se non volete che il vostro uovo sia completamente fritto, vi consiglio di usare della carta assorbente per distribuire l’olio su tutto il fondo della padella, così avrete eliminato l’eccesso di olio ma la padella sarà comunque abbastanza unta da impedire all’uovo di attaccarsi). A questo punto mettete la pentola sul fuoco a fiamma media e fate riscaldare l'olio. Quando l’olio è caldo, rompere l'uovo e versatelo direttamente sulla superficie della padella. Fatelo cuocere finchè l'albume non apparirà bianco con i bordini croccanti, ed il tuorlo non sarà leggermente denso. Aggiungetevi un pizzico di sale e, con l'aiuto della paletta da cucina, spostatelo molto delicatamente sul prosciutto e sulla sottiletta che avevate già sistemato nel piatto, completate il tutto con le fette di pane già tostate e…Buon Appetito!

lunedì 11 aprile 2016

Carciofi con mozzarella e formaggio




I carciofi così preparati possono essere un secondo piatto saporito o un contorno sfizioso e croccante.

Ingredienti per 2 persone:
3 carciofi
6 fette di  mozzarella
30 gr. di formaggio grattugiato grana
20 ml d’olio d’oliva extravergine
Pangrattato q. b.
Sale q.b.

Procedimento:

Iniziate con il pulire i carciofi con un coltello da cucina. Tagliate innanzitutto la punta dei carciofi, poi il gambo, ed infine usate le mani per eliminare le foglie più esterne. Fermatevi solo quando avrete eliminato tutte le foglie dure e saranno rimaste solo quelle più tenere. Ora che i carciofi sono puliti, tagliateli per metà  (vi suggerisco di mettere i carciofi affettati in una ciotola con delle fette di limone, questo procedimento serve a non farli annerire). A questo punto prendete una teglia da forno e ungetela con un filino d’olio, quindi sistemate sulla superficie della teglia i carciofi già tagliati, dopo averli sistemate conditele con l’olio e salatele Adesso mettete sui carciofi le fette di mozzarella, il formaggio e il pangrattato. Infornateli a forno già caldo a 180° per 15 minuti. A cottura ultimata la mozzarella e il formaggio devono risultare ben fusi.

domenica 10 aprile 2016

Dolcetti con gocce di cioccolato




Provate a preparare questi gustosissimi dolcetti e serviteli con una buona tazza di cioccolata calda. Che bontà?

Ingredienti :
250 gr. di farina 00
60 gr. di burro
2 uova
70 gr. di zucchero
scorza grattugiata di 1 limone
gocce di cioccolato q. b.
10 ml di latte

Procedimento:

Per preparare questi dolcetti dovete mettete in un recipiente capiente: la farina ,le uova, il burro a temperatura ambiente, lo zucchero, la scorza del limone. Adesso con le mani, impastate tutti gli ingredienti, fino a formare un impasto ben amalgamato e morbido. Fate riposare l'impasto circa 30 minuti in un luogo a temperatura ambiente e coperto da un canovaccio. Trascorsi i 30 minuti riprendete l'impasto, mettetelo sul tavolo da lavoro e con le mani impastatelo di nuovo. Adesso iniziate a realizzare la forma dei vostri dolci Con l’aiuto di un coltello da cucina tagliate l'impasto in piccoli pezzi di pasta e lavorateli uno per volta. Iniziate con il prendere un pezzetto di pasta e formare un filoncino lungo circa 24 cm. Curvatelo tipo ferro di cavallo e con le due estremità fate una treccia che dovrete chiudere a  forma di cerchio Continuate questa operazione finché l'impasto non sarà finito. A questo punto, sistemate i dolcetti su una placca da forno spolverizzata di farina. Ora con le gocce di cioccolato guarnite la superficie dei dolcetti. Infornateli a forno già caldo per 20 minuti a 180°. A fine cottura devono risultare ben dorati. Sfornateli e serviteli.

sabato 9 aprile 2016

Focaccine cotte in padella con formaggio spalmabile e speck




Sono delle deliziose focaccine morbide e sfiziose da gustare da soli o in compagnia. Io le ho farcite con formaggio spalmabile e speck, voi naturalmente potete farcirle come più vi piace.

Ingredienti per 10 focaccine
250 gr. di farina
1/2 cubetto di lievito di birra
sale q.b.
un pizzico di zucchero
35 ml di latte tiepido
100 ml d'acqua tiepida
formaggio spalmabile q. b.
120 gr. di speck affettato

Preparazione:

Iniziate con il versare in una ciotola la farina. Sciogliete il lievito in 35 ml di latte tiepido e unitelo alla farina, insieme al sale, all'olio e allo zucchero. Aggiungete 100 ml d'acqua tiepido e mescolate con una forchetta tutti gli ingredienti fino a realizzare un composto ben compatto. Spostate il composto su un tavolo da lavoro già infarinato. Lavoratelo con le mani fino ad ottenere un panetto ben omogeneo. Copritelo con un canovaccio e lasciatelo lievitare almeno 2 ore. A lievitazione avvenuta, prendete il panetto lievitato e mettetelo sul tavolo da lavoro già infarinato, stendetelo col matterello fino ad ottenere una sfoglia spessa circa 1 cm. Adesso prendete un bicchiere o un coppapasta di 10 cm di diametro e usateli per dare la forma alle vostre focaccine. Continuate ad impastare e dare una forma alle vostre focaccine finché l’impasto non sarà finito. Sistemate le focaccine sulla superficie di una placca da forno infarinata. Fatele lievitare un'altra ora . Quando sono aumentate di volume, vuol dire che la lievitazione è avvenuta. Adesso prendete una padella antiaderente, prima strofinatela con della carta assorbente unta d'olio e poi mettetela a riscaldare sul fuoco a fiamma bassa. Quando si sarà riscaldata cucinate a fiamma bassa le focaccine: fatele cuocere 1 minuto per lato. Quando avrete finito di cuocerle tutte, prendete un coltello da cucina e tagliatele a metà. In una metà spalmate il formaggio e adagiate la fettina di speck, poi chiudete con l'altra metà. Continuate con questa operazione fino al completamento di tutte le focaccine. Le vostre deliziose e gustose focaccine sono pronte per essere servite.(Se preferite prima di servirle potete riscaldarle per fare sciogliere il formaggio). Bon Appètit!:)

venerdì 8 aprile 2016

Involtini di melanzane


Siete stanchi dei soliti contorni? Allora oggi provate ad accompagnare il vostro secondo piatto con questi sfiziosi involtini di melanzana. La ricetta la trovate di seguito, e sono sicura che non troverete alcuna difficoltà nel preparar.li
  
Ingredienti per 4 persone:
400 gr. di melanzane
100 gr. di prosciutto cotto a fette
120 gr. di mozzarella a fette
200 gr. di pomodori pelati
30 gr. di cipolla
20 ml di olio extravergine di oliva
sale q. b.
origano q. b.

Procedimento:

Iniziate con il preparare un semplice sughetto. Prendete un frullatore ad immersione e frullate i pomodori. Versateli in una pentola ed aggiungete: la cipolla tagliata finemente, il sale, l’origano e 30 ml di acqua. Mettete la pentola sul fuoco a fiamma bassa e fate cuocere i pomodori. A cottura ultimata il sugo risulterà denso. A questo punto spegnete il fuoco, condite con l’olio e coprite la pentola col coperchio. Ora dedicatevi alle melanzane! Lavatele, asciugatele con della carta assorbente e poi con un coltello da cucina tagliatele a fette. Prendete una piastra da cucina e fatela riscaldare sul fuoco a fiamma alta. Grigliate su questa ogni melanzana, da entrambi i lati. Una volta grigliate le melanzane, distribuitele su una superficie (può essere un tagliere, una teglia da forno o direttamente un piano da cucina), e mettete su ogni melanzana grigliata metà fetta di prosciutto ed una fettina di mozzarella. Arrotolate la melanzana et…voilà! il vostro involtino è (quasi) pronto! Ponete tutti gli involtini in una pirofila da forno. Prendete il sugo che avete già preparato e con un mestolo da cucina versatelo sugli involtini di melanzane. Infornateli a 180° per 20 minuti. A cottura ultimata, impiattate e serviteli ben caldi. Buon Appetito!

giovedì 7 aprile 2016

Filetti di platessa in umido




Il pesce è la pietanza perfetta se avete voglia di mangiare qualcosa di saporito senza appesantirvi. Un esempio sono i filetti di platessa che, accompagnati da un gustoso sughetto, leggermente piccante, stuzzicheranno il vostro palato regalandovi un piacevole pasto.

Ingredienti per 2 persone:
4 filetti di platessa surgelati
30 gr. di cipolla rossa di Tropea
200 gr. di pomodori pelati
25 ml di olio extravergine di oliva
30 ml di acqua
20 ml di vino bianco
40 gr. di olive nere denocciolate
sale q.b.
origano q.b.
1 peperoncino piccante

 Procedimento:

Frullate i pomodori pelati con l’aiuto di un frullatore ad immersione. Ora prendete una padella ampia e versate in questa il pomodoro che avete appena frullato, la cipolla tagliata finemente, l’origano e l’acqua. Mettetela sul fuoco a fiamma bassa e fate cuocere finché il pomodoro non avrà raggiunto il punto di bollore. A quel punto unite al sughetto: le olive, il peperoncino, il vino, il sale, l’olio ed i filetti di platessa. Continuate a cuocere a fiamma bassa finché il sughetto non si sarà ristretto ed i filetti di platessa non saranno cotti. Buon Appetito!

mercoledì 6 aprile 2016

Scaloppine al vino bianco cotte al forno




E’ un secondo piatto, facile da realizzare e il suo gusto delicato conquista sempre tutti.

Ingredienti per 2 perone:
4 fette  di carne girello di vitello
4 fette di mozzarella
20 ml di vino bianco
10 ml d’olio d’oliva extravergine
Sale q.b.
Farina q. b.

Procedimento:

Lavate le fettine di carne e asciugatele con della carta assorbente. Passatele nella farina. Adesso prendete la padella antiaderente e mettetela sul fuoco a fiamma media e fatela riscaldare. Quando la padella ha raggiunto la giusta temperatura, ungetela con un filino d’olio. Mettete sul fondo della padella già calda, una per volta, le fettine di carne già infarinate. Fatele cuocere per pochi minuti in entrambi i lati. Ora prendete una teglia da forno, ungetela con un filino d’olio e sistemate sul suo fondo le fettine di carne che avete cotto in padella. Mettete su ogni fettina di carne una fetta di mozzarella e poi condite con l’olio e il vino bianco. Infornate a forno già caldo per 15 minuti a 180°.A cottura ultimata la mozzarella deve risultare filante. Impiattate e servite le scaloppine ancora calde. Buon Appetito!:)

martedì 5 aprile 2016

Piselli con prosciutto cotto



E’ un contorno, fresco, leggero e sfizioso da preparare in poco tempo.

Ingredienti per 2 persone:
250 gr. di piselli surgelati
300 ml d'acqua
80 gr. di cipolla rossa di tropea
3 cucchiai di olio d'oliva extravergine
sale q. b.
120 gr. di prosciutto cotto spesso

Procedimento:

In una pentola mettete: i piselli, la cipolla tagliata finemente, 500 ml d'acqua, il sale e l'olio. Ora sistemate la pentola sul fuoco a fiamma media e fate cuocere i piselli. Nel frattempo, prendete il prosciutto, tagliatelo a dadini e sistematelo in un piatto da cucina. Controllate la cottura dei piselli, se dovessero risultare già cotti, spegnete il fuoco e unite ai piselli già cotti i dadini di prosciutto. Mescolateli ai piselli e serviteli come piatto da contorno. Sono saporitissimi, preparateli per credere!:)

lunedì 4 aprile 2016

Zuppa di fagioli e cozze




E' un piatto unico, che sà di mare e di montagna. Ha un sapore eccezionale, provate questa ricetta e vedrete che sorpresa di sapori.

Ingredienti per 4 persone:
250 gr. di fagioli secchi
250 gr. di cozze surgelate
4 cucchiai d'olio d'oliva extravergine.
1 gambo di sedano
2 pomodorini
1 spicchio d'aglio
origano q.b.
sale q. b.
1 peperoncino piccante
8 fette di pane tostato

procedimento:
Per ottenere una buona zuppa di fagioli e cozze, dovete avere dei piccoli accorgimenti: vi consiglio di mettere ammollo i fagioli, in una pentola con abbondante acqua dalla sera prima e di lasciarli ammollo per tutta la notte. Questo procedimento vi consente di avere una cottura perfetta dei fagioli. Poi prendete le cozze surgelate, sistematele dentro un contenitore e mettetele a scongelare nel frigo (questo procedimento permette di non alterare il gusto delle cozze). La mattina seguente, lavate i pomodorini e il gambo di sedano. Risciacquate i fagioli accuratamente e quando avrete finito, rimetteteli in una pentola alta con: il sedano, i pomodorini, l'origano e l'aglio già sbucciato. Accendete il fuoco a fiamma media e cuoceteli. A metà cottura prendete le cozze già scongelate e unitele (insieme all’acqua che rilasciano durante lo scongelamento), ai fagioli. Insaporite la pietanza col peperoncino, il sale e l'olio, mescolate con un cucchiaio di legno tutti gli ingredienti e continuate la cottura della zuppa di fagioli e cozze. A cottura ultimata, la zuppa deve risultare densa e non troppo liquida, e i fagioli teneri. A questo punto, spegnete il fuoco, coprite la pentola col coperchio e fatela riposare per 10 minuti. Nel frattempo affettate il pane raffermo e fatelo tostare in entrambi i lati in una padella antiaderente ben calda. Quando avete finito di tostare le fette di pane, impiattate e servite la zuppa insieme al pane tostato. Buon appetito!:)