lunedì 29 febbraio 2016

Spaghettata con le vongole e pomodorini







La spaghettata con le vongole è un piatto classico per chi vive nelle zone marine. E' un primo piatto molto gustoso e prelibato, tuttavia la sua preparazione è molto semplice. Secondo me per la buona riuscita di questo piatto bisogna avere solo due piccole accortezze: la prima la freschezza delle vongole, la seconda la buona mantecatura degli ingredienti. E' il piatto è fatto!!

Ingredienti per 2 persone:
180 gr. di spaghetti
600 gr. di vongole fresche
4 cucchiai d'olio d'oliva extravergine
2 spicchi d'aglio
6 pomodorini di pachino
50 ml di vino bianco
 un ciuffo di prezzemolo 
sale q.b.
pepe nero q.b.

Procedimento:
Comprate le vongole dal vostro pescivendolo di fiducia ,questo vi deve garantire la freschezza del mollusco. Prima di preparare la spaghettata con le vongole, dovete pulirle, è un procedimento, molto semplice: versate le vongole in una bacinella con acqua fredda e scuotateli, cambiando l'acqua più volte. Questo movimento, permette la  fuoriuscita della sabbia. Terminate di fare questa operazione, quando nella bacinella non si vedrà più sabbia, significa che le vongole sono pulite e pronte per essere cucinate ( Vi raccomando eliminate le vongole che risultano col guscio aperto o rotto). Ora prendete una padella grande, mettetela sul fuoco  a fiamma bassa e preparate un piccolo soffritto con l'olio,l'aglio e i pomodorini tagliati per metà,il soffritto è  pronto quando l'aglio risulta ben dorato (se non  preferite  l'aglio  eliminatelo).Ora prendete le vongole, asciugatele e buttatele  nella padella insieme al soffritto,accendete il fornello a fiamma media,sfumatele col vino bianco e fatele cuocere, quando sono ben aperte,spegnete la fiamma e fatele raffreddare.Quando le vongole si sono raffreddate, togliete i molluschi  dal guscio, (lasciatene un pò intere serviranno  per guarnire il piatto finale) e rimetteteli nella padella.Nel frattempo prendete una pentola alta,riempitela d'acqua e salate leggermente,accendete il fuoco a fiamma alta e portate l'acqua al bollore.Al bollore dell'acqua buttate la pasta e fatela cuocere.Scolate la pasta al dente e conservate un pò d'acqua di cottura della pasta stessa,quindi versate l'acqua e la pasta nella pentola dove avete messo le vongole,accendete il fornello a fiamma bassa e mescolate energicamente,amalgamando bene le vongole alla pasta,saranno pronte da gustare quando il sughetto si è ben assorbito alla pasta formando una piccola cremina. Impiattate e decorate con le vongole col guscio che avete conservato in precedenza e ciuffetti di prezzemolo. Che golosità.Buon Appetito!!

domenica 28 febbraio 2016

Crostata di marmellata all'arancia



 La crostata di marmellata è uno dei dolci più conosciuti. E' molto  buona e non stufa mai. Ottima a colazione e squisita a merenda. Oggi vi propongo la mia di ricetta: " crostata di marmellata all'arancia", mi  piace perché non è molto dolce ma nello stesso rimane morbida e profumata. Preparatela anche voi è facile da realizzare e soprattutto è saporitissima.

Ingredienti:
200 gr. di farina 00
60 gr. di burro                                                      
50 gr. di zucchero
1 uovo
scorza grattugiata di un limone
1 bustina di lievito per dolci
20 ml. di latte
250 gr. marmellata all'arancia
zucchero a velo q.b.

Procedimento:
In una ciotola versate la farina, lo zucchero, il lievito e la scorza grattugiata del limone. Usate un cucchiaio da cucina per mescolare questi ingredienti. Continuando a mescolare aggiungete l'uovo, il burro a temperatura ambiente ed il latte. A questo punto spolverizzate il tavolo da lavoro con la farina ed adagiatevi l'impasto. Continuate a lavorarlo impastandolo con le mani, e finchè non otterrete un panetto di frolla ben compatto (se mentre impastate vi sembra che il composto sia troppo appiccicoso vi consiglio di versarvi un pò di farina sulle mani). Fate riposare l'impasto per 30 minuti a temperatura ambiente. Terminato il periodo di riposo, mettete la pasta sul tavolo da lavoro e stendetela col matterello. Ora prendete uno stampo da crostata del diametro di 24 cm, spennellate il fondo  con il burro,  poi infarinatelo e sistemate la pasta di frolla già stesa. Prendete  la marmellata versatela sulla frolla e livellatela con un cucchiaio da cucina. Con l'avanzo della pasta frolla formate delle lunghe  strisce e tagliatele con il  tagliapasta seghettato,mettete le strisce di pasta sulla  superficie della frolla con la marmellata e sistematele  incrociandole  in modo da formare una griglia. infornate  la crostata a 180° per 25 minuti.  Quando la crostata risulterà  ben dorata sfornatela e lasciatela raffreddare nella teglia. Una volta che si sarà raffreddata toglietela dallo stampo e trasferitela su un piatto da portata. Spolverizzatela con lo zucchero a velo. La vostra crostata alla confettura d'arancia è pronta per essere gustata!
 . 

sabato 27 febbraio 2016

Pane di patata




Oggi vi propongo una ricetta a me cara,"il pane di patata". E' una ricetta che nella mia famiglia si tramanda da generazione in generazione. Non preoccupatevi è molto semplice da preparare, richiede  solo un pò di  tempo più del dovuto.Ma ne vale proprio la pena. E' un tipo di pane che viene preparato in casa con l'aggiunta di un ingrediente speciale: le patate, che lo rendono molto morbido, gustoso e invitante.

Ingredienti per 8 persone:
1 kg. di patate
700 gr. di farina 00
25 gr. lievito di birra
20 gr. sale

Procedimento:
Prendete un pelapatate e pulite le patate, poi  lavatele e fatele cuocere in una pentola con abbondante acqua. A cottura ultimata, scolatele e fatele raffreddare. Ora prendete lo schiacciapatate e schiacciatele. Sistemate le patate schiacciate in una ciotola e aggiungete: il sale, il lievito sciolto in 20 ml d'acqua tiepida e 300 gr. di farina. Lavorate con le mani gli ingredienti finchè non otterrete un impasto morbido. Spostate l'impasto sul tavolo da lavoro e continuate a lavorarlo e a versare un pò alla volta 400 gr. di farina. Lavoratelo finchè non avrete usato tutta la farina. Alla fine deve risultare un panetto ben compatto ed elastico. Fate lievitare il panetto almeno due ore in un luogo a temperatura ambiente.Terminato il tempo di lievitazione, prendete il panetto e dividetelo in tanti piccoli panetti. I vostri panini stanno prendendo forma. Sistemateli in una teglia grande da forno uno affianco all'altro lasciando tra di loro dello spazio perchè adesso dovete fare continuare la lievitazione. Quando i panini risulteranno il doppio del volume rispetto a quando li avete posizionati nella teglia saranno pronti per essere infornati, a forno già caldo, per 25 minuti a 180°. A cottura ultimata, i panini saranno dorati e pronti per essere farciti. A casa ho provato diverse varianti per farcirli ma la più gettonata resta la mortadella! Sono irresistibili! :) 

venerdì 26 febbraio 2016

Besciamella senza burro




La besciamella è semplice, veloce e facile da preparare ,viene  usata per rendere i sughi ,  più morbidi e appetitosi. Può essere  utilizzata  anche, per insaporire alcune pietanze e per guarnire antipasti. Oggi scoprirete come fare una besciamella leggera e buonissima per arricchire i vostri piatti!

Ingredienti:
 60 gr. di farina 00
250 ml di latte
sale q.b.
noce moscata q.b.

Procedimento:
Prendete il latte e versatelo in un scaldalatte,  mettetelo sul fuoco a fiamma bassa e fatelo intiepidire( vi raccomando il latte dev'essere tiepido e non bollente). Nel frattempo prendete un pentolino e mettete la farina, un pizzico di sale e la noce moscata, mescolate con la frusta da cucina, aggiungete un pò alla volta il latte  e continuate a mescolare sia per farlo incorporare bene alla farina che per eliminare eventuali grumi, continuate a mescolare finchè non otterrette una salsa ben liscia. Ora mettete il pentolino sul fuoco a fiamma bassa e mescolate lentamente finchè la salsa  si addensa e inizia a bollire,spegnete il fuoco.La vostra besciamella è pronta per essere utilizzata.

giovedì 25 febbraio 2016

Polpette di carne con salsa ketchup




Le polpette di carne sono un secondo piatto apprezzato da tutti ed adatto ad ogni pasto, dalla cena al pranzo, passando per l’aperitivo, quando le polpette, preparate in piccole dimensioni, diventano dei gustosi stuzzichini. Seguendo la ricetta di oggi otterrete delle polpette morbide e leggere, adatte anche a chi tiene l’occhio vigile sulle calorie!!

Ingredienti per 4 persone:
300 gr. di carne tritata
120 gr. di pane raffermo 
30 gr. di formaggio grattugiato grana
sale q. b.
1 uovo
1 cucchiaino di pepe nero 
1 cucchiaino di aglio granulato
400 gr. di pomodori pelati
30 gr. di cipolla tritata
20 ml d'olio d'oliva extravergine
3 cucchiai di ketchup

Procedimento:
Iniziate col preparare l'impasto di carne, quindi, dentro una ciotola, mettete: la carne tritata, il pane raffermo ammorbidito con dell'acqua, l'uovo, il formaggio, l'aglio granulato, il sale ed il pepe nero. Impastate con le mani gli ingredienti fino a rendere l'impasto ben compatto, quindi copritelo con un canovaccio e fatelo riposare per 20 minuti. Nel frattempo, con un frullatore ad immersione frullate i pelati e poi versateli in una pentola aggiungendo: la cipolla tritata finemente, il sale, l'olio ed il ketchup. Mettete la pentola sul fuoco a fiamma bassa e fate cuocere la salsa (sarà pronta quando addensandosi e inizierà a formare delle piccole bollicine). A cottura ultimata spegnete il fuoco, aggiungete alla salsa 50 ml di acqua, mescolatela e coprite la pentola col coperchio. Trascorsi i 20 minuti riprendete l'impasto di carne e rimescolatelo con le mani, formate prima delle palline e poi schiacciate un pò per dare una forma più allungata. Ora prendete una pirofila da forno e sul fondo spargete un pò di salsa, ponete su questa, una accanto all'altra le polpette e poi ricopritele con la salsa rimanente. Infine spolverizzatele col formaggio grattugiato ed infornate a 180° per 20 minuti. A fine cottura, sfornatele e servitele ben calde. Buon Appetito!!

mercoledì 24 febbraio 2016

Spezzatino di carne ai carciofi






Lo spezzatino di carne è un secondo piatto classico, molto tradizionale ma ancora molto apprezzato da grandi e piccoli. Ne esistono diverse varianti, io ho optato per questa con i carciofi. Seguite la mia ricetta e gustate anche voi questa bontà.

Ingredienti per 2 persone:
400 gr. di carne di vitello
50 gr. di cipolla tritata
2 carciofi di media grandezza
700 ml di acqua
20 ml d'olio d'oliva extravergine
50 ml di vino bianco
1 cucchiaino di succo di limone
1 cucchiaino di aglio granulato
sale q.b. 
pepe nero q. b.
origano q. b.
farina q.b.

Procedimento:
Chiedete al vostro caro macellaio di tagliare la carne a pezzetti. Arrivati a casa mettetevi subito all’opera! Iniziate pulendo i carciofi. Come si fà? Niente panico! Armatevi di un coltello da cucina e tagliate innanzitutto la punta dei carciofi, poi il gambo, ed infine usate le mani per eliminare le foglie più esterne, fermatevi solo quando avrete eliminato tutte le foglie dure e sono rimaste solo quelle più tenere e meno scure nel colore. Ora che i carciofi sono puliti, tagliateli prima per metà e poi affettateli finemente. A questo punto prendete una padella e versatevi la cipolla tritata, i carciofi affettati, il succo di limone, l'origano e l'acqua. Mettete la padella sul fuoco a fiamma media, coprite la padella e fate cuocere i carciofi. Nel frattempo passate i pezzetti di carne nella farina e sistematela in un piatto da portata. Quando i carciofi vi sembrano quasi cotti, aggiungete la carne infarinata, il vino, l'olio, l'aglio granulato, il sale ed il pepe nero. Continuate la cottura a fiamma bassa finchè la carne non sarà cotta ed il sughetto non si sarà ristretto. Impiattate quando è ancora ben caldo e…Buon Appetito a tutti!!!


martedì 23 febbraio 2016

Linguine con pesto di basilico e patate




E' un primo piatto semplice, veloce, gustoso e naturalmente profumato. Aggiungendo delle patate, la pietanza risulterà più saporita e cremosa. 

Ingredienti per 2 persone:
180 gr. di linguine
2 patate di media grandezza
1 vasetto di pesto di basilico
20 gr. formaggio grattugiato grana 

procedimento:
Versate un vasetto di pesto, in una ciotola ampia e insaporitela con il formaggio grattugiato. Con un pelapatate sbucciate le patate, con un coltello da cucina affettatele e infine lavatele. In una pentola mettete abbondante acqua, il sale e le patate, che avete pulito e affettato in precedenza. Accendete il fuoco a fiamma alta e portate l'acqua a bollore.  Al bollore dell'acqua buttate la pasta e cuocetela. Quando la pasta sarà cotta, controllate anche la cottura delle patate. Se entrambe sono cotte, scolatele. Ora prendete la pasta e le patate e mettete dentro la ciotola dove avete messo in precedenza il pesto, mescolate energicamente e amalgamate per bene gli ingredienti tra di loro. Le linguine al pesto di basilico e patate sono pronte per essere impiattate e servite. Servitele  calde mi raccomando. (Io di solito uso il pesto fatto in casa, se anche voi lo preferite, ecco cosa fare: comprate 50 gr. di basilico fresco, lavate e asciugate le foglie di basilico, poi in un frullatore versate  70 ml d'olio d'oliva extravergine, le foglie di basilico e se preferite mezzo  spicchio d'aglio, frullate il tutto a velocità moderata, la salsa deve risultare ben densa, prima di utilizzarla nelle pietanze insaporitela con il formaggio grattugiato grana o pecorino).  

lunedì 22 febbraio 2016

Pesto di basilico preparato in casa





Il basilico è un' erba aromatica prevalentemente estiva, la sua freschezza e il suo profumo riescono a rendere, appetitosa  anche una semplice fettina di pane. Quando lo trovo al mercato ne compro in quantità industriale e tutta la casa profuma di basilico.:) Oggi vi propongo la  ricetta per preparare un vasetto di pesto di basilico. Provate a farlo!  

 Ingredienti:
 50 gr. di basilico fresco
 70 ml d'olio d'oliva extravergine
mezzo spicchio d'aglio(facoltativo)
20 gr. formaggio grattugiato grana 

Procedimento:
Dopo aver comprato il basilico fresco, lavate le foglie e asciugatele bene con un canovaccio. Ora prendete un frullatore e versate al suo interno: l'olio, le foglie di basilico ben asciutte e se preferite mezzo spicchio d'aglio. Accendete il frullatore e frullate a velocità moderata, quando il basilico  risulta ben frullato e amalgamato all'olio, il vostro pesto sarà pronto. Scegliete voi se usarlo come condimento della pasta o per arricchire tante altre pietanze. Al momento di utilizzarlo, insaporitelo con il formaggio grattugiato grana o pecorino. Vi raccomando, se il pesto vi avanza, non buttatelo, potete conservarlo per alcuni giorni semplicemente nel frigo, oppure potete  sistemarlo in dei  contenitori da freezer e congelarlo. Io per esempio, preparo tanti vasetti e li congelo per avere il pesto fatto in casa anche d'inverno. E' un modo per averlo sempre pronto, in ogni occasione. (Vi suggerisco, al momento di scongelarlo, fatelo a temperatura ambiente).

domenica 21 febbraio 2016

Frittelle di pesce ghiaccio





 Oggi facciamo uno strappo alla regola e non badiamo alle calorie!:D Vi propono un piatto irresistibile. Sicuramente le avrete assaggiate al ristorante in un antipasto di mare, adesso passo passo, vi insegnerò come farle a casa per stupire i vostri ospiti!:)

Ingredienti per 4 persone:
250 gr. di pesce ghiaccio surgelato
2 uova intere
20 gr. di Farina 00 
pepe nero q.b.
Sale q.b.                                                                                                      
20 gr. di formaggio grattugiato (grana) 
1 spicchio d' aglio tritato q. b.(facoltativo)
Olio di semi di girasole per friggere

Procedimento:
Per iniziare fate scongelare il pesce ghiaccio a temperatura ambiente. Una volta scongelato, scolatelo e versatelo in una ciotola. Unite al pesce: le uova, il formaggio, il sale, il pepe nero, la farina, se preferite l'aglio e con l'aiuto di un cucchiaio mescolate tutti gli ingredienti. Ora prendete una padella e versate l'olio per friggere, mettete la pentola sul fuoco a fiamma media e fate riscaldare l'olio. Quando l'olio ha raggiunto la giusta temperatura, con un cucchiaio da cucina, prendete la pastella di pesce e versatela nell'olio caldo. Friggete le frittelle in entrambi i lati e a cottura ultimata poggiatele su un vassoio con della carta assorbente per asciugare l'olio in eccesso. Gustatele ancora calde e buon appetito!:)



sabato 20 febbraio 2016

Pizza con mozzarella e speck





Non è sabato sera a casa mia senza pizza!!! Svelo anche a voi i miei piccoli segreti che mi aiutano a realizzare una pizza che fa felice la mia famiglia ed i nostri più cari amici. Perchè si sa, una buona pizza mette tutti di buon umore :)

Ingredienti per 4 persone:
350 gr. di farina 00
2 cucchiai di olio di semi
20 gr. di lievito di birra
15 gr. di sale
un pizzico di zucchero
200 ml d'acqua tiepida
180 gr. di mozzarella
60 gr. di speck 

Procedimento:
Prendete una bacinella, mettete la farina, il sale, lo zucchero, l'olio e mescolate il tutto con una forchetta. Attenzione a non mettere a contatto il lievito con il sale. Ora fate sciogliere il lievito in 100 ml d'acqua tiepida e versatelo nel composto di farina. Lavorate l'impasto versando un pò alla volta anche i rimanenti 100 ml d'acqua. E' arrivato il momento di sporcarsi le mani! Trasferite l'impasto sul tavolo da lavoro e continuate a lavorarlo, finchè non avrete ottenuto un panetto ben morbido ed elastico. Se dovesse risultare troppo morbido aggiungete un pò di farina, se invece è troppo duro aggiungete un pò d'acqua. Come capiamo se l'impasto è perfetto? Facile! L'impasto non deve appiccicarsi alle mani. Fate lievitare il panetto per almeno 2 ore (maggiore sarà il tempo di lievitazione, più soffice e digeribile sarà la vostra pizza) in un luogo caldo e ben asciutto oppure seguite i consigli della nonna e copritelo con un panno di lana. A lievitazione avvenuta prendete una teglia da forno tonda dal diametro di 34 cm, ungetela con l'olio, e poggiatevi al centro il panetto lievitato.  A questo punto usate i polpastrelli per allargare il panetto e stenderlo per  tutto il diametro della teglia (vi svelo un trucchetto: ungetevi  le mani con un filino d'olio, così eviterete che l'impasto si attacchi alle vostre dita).Quindi farcitela con la mozzarella tagliata a fette,Infornatela a forno già caldo per 20 minuti a 200°.A cottura terminata sfornatela e completate la farcitura con le fettine di speck. Buon Appettito!! 

venerdì 19 febbraio 2016

Patate ripiene di mozzarella e mortadella





 La ricetta di oggi è squisita, appetitosa e la potrete realizzare con pochi euro. Ho l'acquolina in bocca mentre ve la descrivo, fatemi sapere voi dopo averla assaggiata!:)

Ingredienti per 4 persone:
6 patate di media grandezza
 100 gr. di mortadella
70 gr.di mozzarella
20 gr. formaggio grattugiato grana
20 ml di latte
sale q.b.          
noce moscata q. b.
15 gr. di pangrattato

Procedimento:
Iniziate con il lavare le patate sotto l'acqua corrente e strofinarle delicatamente per eliminare  le eventuali impurità. Dopo averle pulite per bene, prendete le patate e mettetele in una pentola con dell' acqua, accendete il fuoco a fiamma media e iniziate la cottura delle patate. Fatele cuocere  (per capire la cottura esatta delle patate, fate la prova della forchetta: quando la forchetta s'infilza completamente nelle patate allora sono pronte). A cottura ultimata scolatele e fatele raffreddare. Quando saranno fredde, prendete un coltello da cucina a punta: tagliate ogni patata in due parti e poi con la punta del coltello scavate al loro interno per eliminare la polpa, lasciando però per intera la buccia della patata. Adesso con lo schiacciapatate, schiacciate la polpa delle patate e mettetela in una ciotola, quindi  aggiungete: il formaggio, il sale, la mortadella tagliata a piccoli dadini, la noce moscata,la mozzarella tagliata a piccoli dadini e il latte. Amalgamate tutti gli ingredienti con le mani e sistemate l'impasto ottenuto all'interno della buccia della patata. Et voilà! Le vostre patate ripiene sono pronte per essere sistemate in una pirofila da forno. Spolverizzatele con il pangrattato per dare un tocco in piu' e infornatele (a forno già caldo) per 20 minuti a 180°. A cottura ultimata sfornatele e servitele ben calde. Buon Appetito!:)


giovedì 18 febbraio 2016

Galletto al limone





Oggi mi è venuta una gran voglia del galletto al forno aromatizzato al limone. E perchè non prepararlo? Dalle poche righe che ho usato per descrivere questa ricetta, vi potete rendere conto di quanto sia semplice realizzarla. Il pollo poi, con quella sua carne leggera e quella sua croccantezza, riesce a mettere d'accordo tutti i gusti!

Ingredienti per 2 persone:
1 galletto da 700 gr.
1 limone
sale q.b.

Procedimento:
Comprate il galletto dal vostro macellaio di fiducia ed, una volta a casa, lavatelo ed asciugatelo con la carta assorbente. Prendete un limone intero e dopo aver lavato ed asciugato anche questo, infilatelo nella pancia del galletto. Ora sistematelo in una teglia da forno ed infornate a 200° per almeno un'ora. Sfornate il galletto quando la pelle vi sembrerà abbastanza croccante. Sistematelo quindi in un piatto da portata e servitelo ancora caldo. Mangerete un pollo tenero dentro ma croccante fuori, e dal fresco profumo di limone. Buon Appetito!

mercoledì 17 febbraio 2016

Fagiolini gratinati al forno





 I fagiolini sono ottimi sia per preparare dei gustosi primi piatti, sia per dei secondi piatti sfiziosi ma, soprattutto come contorno per accompagnare altre pietanze. Con la ricetta di oggi vi propongo questo contorno facilissimo da preparare, appetitoso ed è una valida alternativa alle solite tristi verdure bollite. :)

 Ingredienti per 2 persone:
300 gr. di fagiolini surgelati
2 cucchiai d'olio d'oliva extravergine
20 gr. di pangrattato
10 gr. di formaggio grana
100 gr. di mozzarella
sale q. b.

Procedimento:
Prendete i fagiolini surgelati, metteteli in una pentola con abbondante acqua e sale e cucinateli per circa 7 minuti dal bollore dell'acqua. A cottura ultimata scolate i fagiolini e metteteli in una bacinella. Ora conditeli con l'olio, aggiungete il pangrattato, il formaggio e mescolatele. Prendete una pirofila da forno, ungete la base con un filino d'olio, mettete i fagiolini e completate il tutto aggiungendo delle fette di mozzarella. Infornate i vostri fagiolini, a forno già caldo, per 15 minuti a 180°. A cottura ultimata la mozzarella risulterà filante e irresistibile. Buon Appetito!!

martedì 16 febbraio 2016

Crepes con prosciutto e mozzarella




Seguendo questa mia ricetta potrete preparare sia una deliziosa pietanza salata, sia delle golosissime crepes dolci. Oggi vi propongo una delle tante versioni salate...

Ingredienti per 10 crepes:
3 uova di media grandezza
70 gr. di farina 00
150 ml. di latte
sale q.b.
400 gr. di pomodori pelati
30 gr. di cipolla
10 gr. di formaggio grattuggiato grana
2 cucchiai d'olio extravergine d'oliva
10 fette di prosciutto cotto
150 gr. di mozzarella

Procedimento:
Iniziate col preparare un sugo di pomodoro in un modo molto semplice: frullate in un mixer i pomodori pelati, versateli in una pentola insieme alla cipolla tritata e al  sale. Cuoceteli a fiamma bassa per 10 minuti, ossia il tempo giusto perchè il sugo si addensi, condite con l'olio e spegnete la fiamma. Ora iniziate a preparare le crepes: rompete le uova e mettetele in una ciotola, aggiungete un pizzico di sale e mescolate con una frusta da cucina; aggiungete la farina e continuate a mescolare sia per farla incorporare bene alle uova che per eliminare eventuali grumi. A questo punto versate il latte e continuate a lavorare finchè non otterrete una pastella ben liscia. Fatela riposare per 10 minuti a temperatura ambiente. Trascorso il tempo di riposo, rimescolate la pastella e incominciate a cuocere le vostre crepes. Prendete una padella antiaderente di 20 cm di diametro, ungete un foglio di carta assorbente con dell'olio ed usatelo per strofinare il fondo della padella (non buttate via la carta unta, la riutilizzerete quando, tra una crepes e l'altra, avrete bisogno di ungere nuovamente la padella!). Con l'aiuto di un piccolo mestolo versate la pastella sul fondo della padella e fatela ruotare in modo tale da distribuirla uniformemente. Fatela cuocere per pochi minuti sul fuoco a fiamma media in entrambi i lati (non appena i bordi della crepe iniziano a staccarsi, aiutandovi con una paletta da cucina giratela dall'altro lato). Continuate con questo procedimento fino a finire tutta la pastella. Nel frattempo fate raffreddare le crepes e poi iniziate a farcirle: stendete la crepe in un grande piatto da portata e riempitela con una fetta di prosciutto ed una di mozzarella e chiudetela a forma di ventaglio. Ripetete l'operazione per tutte le restanti crepes. Ora disponete le crepes in una teglia da forno e copritele col sugo di pomodoro che avete preparato in precedenza, cospargetele di formaggio ed infornatele a forno già caldo per 15 minuti a 180°. Servitele calde e Buon Appetito!!

lunedì 15 febbraio 2016

rotolo di mozzarella al salmone





Il rotolo di mozzarella col ripieno di salmone è una pietanza semplice, leggera e molto sfiziosa. Provate a comporlo pure voi e vi renderete conto di come in cucina, a volte, si possa stupire anche con poche semplici mosse.

Ingredienti per 2 persone:
400 gr. di sfoglia di mozzarella
150 gr. di salmone affettato
25 gr. di rucola

Procedimento:
Innanzitutto prendete un foglio di pellicola da cucina e stendetela su un tagliere. Sistemate la sfoglia di mozzarella sulla pellicola e adagiate su questa dapprima le fette di salmone e poi la rucola. Quando avrete finito di farcire la sfoglia, arrotolatela su se stessa formando un rotolo. Ora avvolgete la pellicola intorno al rotolo (ci aiuterà a mantenerne la forma) e fatelo riposare nel frigo per circa un'ora. Prima di servirlo ai vostri commensali eliminate la pellicola e tagliatelo a fette non troppo sottili. Se preferite potete accompagnare il rotolo con una semplice insalata verde. Buon appetito!

domenica 14 febbraio 2016

Cuoricini di pasta frolla ricoperti di cioccolato bianco e nero




Sono dei romantici dolcetti a forma di cuore, adatti a festeggiare la festa di San Valentino  con il proprio innamorato/a.

Ingredienti:
200 gr. di farina 00
60 gr. di burro
50 gr. di zucchero
1 uovo
scorza grattugiata di un limone
1 bustina di lievito per dolci
20 ml. di latte
200 gr. di cioccolato fondente
200 gr. di cioccolato bianco

Procedimento:
In una ciotola versate la farina, lo zucchero, il lievito e la scorza grattugiata del limone. Usate un cucchiaio da cucina per mescolare questi ingredienti. Continuando a mescolare aggiungete l'uovo, il burro a temperatura ambiente ed il latte. A questo punto spolverizzate il tavolo da lavoro con la farina ed adagiatevi l'impasto. Continuate a lavorarlo impastandolo con le mani, affinchè non otterrete un panetto di frolla ben compatto (se mentre impastate vi sembra che il composto sia troppo appiccicoso vi consiglio di versarvi un pò di farina sulle mani). Fate riposare l'impasto per 30 minuti a temperatura ambiente. Terminato il periodo di riposo, mettete la pasta sul tavolo da lavoro e stendetela col matterello, ora prendete la formina che avete scelto e create i vostri biscotti. Prendete una teglia da forno, spolverizzatela con della farina ed adagiatevi i biscotti, uno accanto all'altro. Infornateli a forno già caldo per 20 minuti a 180°. A cottura ultimata  fateli raffreddare. A questo punto dedicatevi alla copertura. Sciogliete dapprima il cioccolato bianco a bagnomaria e, una volta sciolto, immergete in questo una metà del vostro biscotto, poggiatelo quindi su un foglio di carta da forno ed aspettate che il cioccolato si sia indurito (vi consiglio di mettere per qualche minuto i biscotti in frigo per favorirne l'indurimento). A questo punto sciogliete a bagnomaria il cioccolato fondente e ripetete il procedimento fatto per la metà bianca del biscotto,Quando anche il cioccolato nero si sarà indurito, i vostri biscotti saranno pronti per essere mangiati. Sistemate quindi i cuoricini cioccolatosi in un vassoio di portata e mangiateli con la vostra metà per festeggiare al meglio il vostro giorno di "San Valentino"!!

sabato 13 febbraio 2016

Alette di pollo impanate




Le alette di pollo costano pochissimo ma possono darci grandi soddisfazioni! Compratele e preparatele secondo questa ricetta, porterete in tavola un secondo piatto di pollo diverso e sfizioso.

Ingredienti per 2 persone:
600 gr. di alette di pollo                                      
15 gr. di farina
20 gr. di pangrattato
20 gr. di formaggio grana
2 uova
sale q.b.
peperoncino piccante q.b.

Procedimento:
Iniziate col dividere in due parti le alette di pollo. La vostra prima domanda è: "Come si fa??" Niente paura, è un'operazione molto semplice: con un coltello pesante da cucina tagliate le alette a livello della giuntura (questa operazione è importante perchè ci consentirà di cuocere l'intera aletta in modo omogeneo, se la lasciamo intera, invece, a livello della giuntura rimarrà sempre un pò più cruda rispetto alle altri parti). Ora procedete lavando le alette ed asciugandole bene con della carta assorbente. A questo punto prendete 3 ciotole e versate: nella prima, la farina; nella seconda, l'uovo e nella terza, il formaggio, il pangrattato ed il peperoncino. Ritornate alla seconda ciotola, sbattete bene le uova ed aggiungetevi il sale. Riprendete la terza ciotola e con l'aiuto di una forchetta amalgamate il formaggio, il pangrattato ed il peperoncino. Ora ci sporchiamo le mani per le bene!! Prendete le alette una per volta e passatele prima nella farina, poi nell'uovo sbattuto ed infine nel composto di pangrattato. Quando avete finito di impanarle tutte, potete cuocerle. Accendete il forno a 180° e quando sarà caldo, prendete una pirofila, ungetela con un filino d'olio e posizionatevi  le alette di pollo impanate, cuocete per 20 minuti. 
PS: Le mie figlie che stanno costantemente attente alla linea mi costringono a cuocerle al forno, ma provate a friggerle e vedrete che bontà!:)

venerdì 12 febbraio 2016

Pasta con broccoli e peperoncino





Se il vostro fruttivendolo ha dei bei broccoli verdi, comprateli! Il broccolo oltre ad essere tanto saporito è anche molto nutriente! Impiegatelo per preparare un buon piatto di pasta seguendo questa ricetta semplice, povera ed al tempo stesso sfiziosa per via del peperoncino. Se non avete voglia di sentire il piccantino potete eliminare il peperoncino, il piatto rimarrà comunque molto gustoso e piacevole da mangiare. 

Ingredienti per 2 persone: 
140 gr. di fusilli
400 gr. di broccoli 
1 peperoncino piccante 
olio d'oliva extravergine q.b.
sale q.b.

Procedimento: 
Una volta a casa con i vostri broccoli, la prima cosa da fare è ripulirli dalle parti che vanno eliminate. Potete usare le mani per eliminare le foglie ed un coltello da cucina per eliminare l’estremità del gambo che in genere è una parte molto dura. Vi rimarrà una parte del gambo che potrete ripulire con il pelapatate. Una volta puliti tagliate i vostri broccoli a pezzetti, lavateli e metteteli in una pentola alta piena di acqua, aggiungete il sale e fateli cuocere. Quando sono cotti scolateli ma conservate un po’ di acqua di cottura perché la utilizzeremo per mantecare la pasta. Nel frattempo riempite un’altra pentola d’acqua, aggiungete il sale ed in questa cuocete i fusilli. Se non volete rischiare che scuociano, scolate i fusilli quando non sono totalmente cotti. Una volta scolati prendete una padella antiaderente e versateci i broccoli, la pasta, il peperoncino, l’olio e l’acqua di cottura dei broccoli che avevate messo da parte. Con l’aiuto di un cucchiaio di legno amalgamate il tutto a fiamma bassa, quando avrete ottenuto una buona mantecatura impiattate e servite il vostro piatto di pasta. Buon Appetito!!

giovedì 11 febbraio 2016

Spaghettata alla carbonara






La Carbonara è considerata un piatto di pasta povero, perchè la sua preparazione richiede l'utilizzo di pochissimi ingredienti, ma appetitosi. E' uno di quei piatti ai quali non si può resistere. Ne sono la prova le mie figlie e mio marito che, ogni volta che la preparo, spazzolano via tutto!ahahah :) Proprio per questo motivo ho pensato di realizzarla un pò meno calorica pur rispettando la tradizione di questo piatto "sacro". Come? Continuate a leggere e voi e, la vostra bilancia, mi ringrazierete. Ne sono certa :)

Ingredienti per 2 persone:
180 gr. di spaghetti
3 uova media grandezza
200 gr. di pancetta affumicata o piccante
30 gr. di formaggio grattugiato grana
2 cucchiai olio d'oliva extravergine
pepe nero q. b.
sale q. b.

Procedimento:
Prendete la pancetta e tagliatela a piccoli dadini,  poi mettetela in una padella antiaderente abbastanza capiente e fatela rosolare a fiamma bassa. Attenzione a non farla seccare! Consiglio: mettete alcuni dadini di pancetta da parte, vi serviranno alla fine per guarnire la pietanza. Nel frattempo rompete le uova e versatele in una ciotola, aggiungete il formaggio grattugiato, il sale e il pepe nero. Ora lavorate il composto con una frusta e lasciatelo riposare per pochi minuti a temperatura ambiente. Prendete una pentola, riempitela d'acqua, portate a bollore l'acqua e aggiungete il sale e la pasta. Quando la pasta risulterà al dente, scolatela, conditela con l'olio e buttatela nella padella insieme alla pancetta. Aggiungete il composto d'uovo e accendete il fuoco a fiamma bassa, iniziate a mescolare rapidamente  e continuate  a mescolare  finchè l'uovo non risulta ben amalgamato alla pasta e soprattutto ben cotto. Impiattate e guarnite con i dadini di pancetta rosolate, che avete messo da parte. Servite ben calda e Bon Appétit!



mercoledì 10 febbraio 2016

Bieta con pane raffermo e formaggio




La bieta è una verdura a foglie larghe dal sapore dolciastro che si presta nella preparazione di molte pietanze. In questa ricetta ve la propongo, in modo semplice e veloce. Preparatela e vedrete  come è facile ottenere una pietanza leggera e gustosa come questa, con pochissimi ingredienti: semplici e genuini. 

Ingredienti per 2 persone:
800 gr. di bieta
120 gr. pane raffermo
20 gr. formaggio grana
2 cucchiai d'olio d'oliva extravergine
sale q.b.

Procedimento:
Iniziate con l'eliminare, con l'aiuto di un coltello, le estremità del gambo della bieta, poi mettetela in una bacinella piena d'acqua fredda e scuotetela con le mani. Vi consiglio di cambiare l'acqua più volte e solo dopo di scolarla (questo procedimento serve per eliminare dalla verdura, eventuali residui di sabbia e di impurità). Ora versate la bieta in una pentola capiente, copritela d'acqua e fatela cuocere a fiamma alta per circa 10 minuti. Nel frattempo prendete il pane raffermo, tagliatelo a dadini e mettetelo da parte. A cottura ultimata, scolate la verdura. Quindi prendete una padella e mettete insieme alla bieta i dadini di pane. Accendete il fuoco a fiamma media e iniziate  a mescolare i dadini di pane alla verdura e, sempre mescolando, aggiungete il formaggio, il sale e condite con l'olio. Dovete continuare a mescolare finchè il formaggio si sarà fuso e si sarà amalgamato bene agli altri ingredienti. E' un piatto perfetto sia caldo che freddo grazie al quale non dovrete rinunciare alla bieta d'estate. Che dire? La bontà della semplicità! :)

martedì 9 febbraio 2016

Pitta di patata con mozzarella e wurstel





Oggi mi va di riprendere il gusto dalla tradizione, prepareremo un piatto che abbiamo visto numerose volte sulle tavole delle nostre nonne ma modificheremo un po’ la ricetta per renderla più leggera, ma non meno gustosa! ;)

Ingredienti per 4 persone:
1 kg. di patate
50 gr. di formaggio grattugiato grana
70 ml di latte
sale q.b. 
pepe nero q.b.
150 gr. di mozzarella
200 gr. di wurstel

Procedimento:
Iniziate col pulire le patate col pelapatate ed una volta finito lavatele con acqua fredda per eliminare un po’ di amido. Mettete quindi una pentola con abbondante acqua sul fuoco a fiamma alta e buttate dentro le patate già pulite. Fatele cuocere (saranno cotte quando la forchetta sarà in grado di infilzarle completamente). A cottura ultimata scolatele e fatele raffreddare. Nel frattempo prendete un coltello da cucina e tagliate la mozzarella a fettine ed i wurstel a rondelle. Se ora le patate sono fredde, armatevi di uno schiacciapatate e schiacciatele ovviamente!! Quando avrete finito versatele in una ciotola e aggiungete il formaggio, il latte, il sale ed il pepe nero. Ora usate le mani per amalgamare tutti gli ingredienti (vi state ustionando?ve l’avevo  detto di aspettare che le patate fossero fredde!! J Vi svelo un trucchetto comunque per eseguire al meglio questa operazione ed evitare di avere più impasto sulle mani che nella ciotola: bagnatevi le mani con dell’acqua di tanto in tanto!!). Quando l’impasto vi sembrerà omogeneo prendete una teglia da forno antiaderente dal diametro di 28 cm ed ungetela con un filino d'olio, stendete sul fondo la metà dell’impasto formando uno strato non troppo alto e mettete su questo le fette di mozzarella ed i wurstel tagliati a rondelle (lasciate da parte qualche fettina e qualche rondella, le useremo tra poco!). Coprite quindi con un altro strato di impasto e cospargete la superficie della pitta di patata con abbondante pangrattato. Infine guarnitela con i pezzetti di mozzarella e le rondelle di wurstel che avevate messo da parte ed infornate a forno già caldo per 20-25 minuti a 200°. Gustatela ancora calda, sarà uno spettacolo per il vostro palato sentire la mozzarella fusa e fumante!! 




lunedì 8 febbraio 2016

Linguine con tonno e zucchine







Non sempre per fare un buon piatto occorrono ingredienti costosi, oggi per esempio voglio proporvi un primo piatto facile e veloce per il quale occorrono ingredienti semplici ed economici: la pasta con tonno e zucchine. La sua preparazione richiede veramente pochissimo tempo. 

Ingredienti per 2 persone:
180 gr. di linguine
400 gr. di zucchine
2 scatolette di tonno sott'olio
sale q.b.
pepe nero q.b.
Il fatto che non abbia elencato l’olio tra gli ingredienti non è una dimenticanza, ma è perché potete usare l’olio delle scatolette stesse.

Procedimento:

Iniziate col lavare le zucchine, poi tagliatele a rondelle sottili e mettetele a cuocere in una padella antiaderente a fiamma bassa (io le cuocio senza aggiungere olio perché preferisco non apportare al piatto ulteriori calorie). Di tanto in tanto mescolatele con un cucchiaio di legno per evitare che brucino. Quando le zucchine saranno cotte aggiungete il sale, il tonno sott'olio (con o senza olio, se eliminate quello delle scatolette vi consiglio di aggiungere un filo del vostro olio preferito) ed insaporite con il pepe nero. Ora prendete una pentola alta, riempitela con abbondante acqua e mettete il sale, accendete i fornelli a fiamma alta e aspettate che l’acqua bolla. A questo punto buttate la pasta e fatela cuocere. Quando mancheranno 2 minuti alla fine della cottura, prendete un pò d'acqua di cottura della pasta e mettetela nella padella insieme agli altri ingredienti, scolate quindi la pasta e buttatela dentro la padella, prima di spegnere il fuoco amalgamate il tutto a fiamma bassa. Assaggiando vi renderete conto di come si riesca a realizzare un piatto saporito ed al tempo stesso leggero avendo a disposizione poco tempo ed ingredienti semplici, perché a volte in cucina, basta solo un po’ di fantasia!! Un ultimo consiglio…se vi va potete arricchire il piatto con del formaggio grattugiato e se amate il piccante, potete sostituire il pepe nero con del peperoncino. Buon Appetito cari lettori a caccia di ricette nuove ed originali.

domenica 7 febbraio 2016

Chiacchiere di Carnevale





Le chiacchiere a Carnevale sono come i coriandoli, non possono mancare!! Bastano pochi e semplici ingredienti per realizzare questo dolce dalla consistenza al tempo stesso croccante e friabile. Provate anche voi a prepararle e vedrete che seguendo questa ricetta otterrete in poco tempo e senza troppo impegno delle chiacchiere che regaleranno momenti di gioia al palato di tutta la famiglia.

Ingredienti :
500 gr. di farina 00
5 uova di media grandezza 
100 gr. di zucchero
1 bustina di lievito per dolci
scorza grattugiata di un limone
zucchero a velo q.b.
olio di semi  per friggere q.b.

Procedimento:
Versate la farina in una ciotola molto ampia, fate al centro un'incavatura e mettete le uova, lo zucchero, il lievito e la scorza grattugiata del limone. Ora con le mani amalgamate bene tutti gli ingredienti, poi trasferite l'impasto sul tavolo da lavoro e continuate a lavorarlo finché non otterrete un panetto ben solido ed omogeneo. Coprite il panetto con un canovaccio e fatelo riposare per non meno di 30 minuti a temperatura ambiente. Trascorso il tempo di riposo riprendete il panetto e tagliatelo in piccoli pezzetti, col matterello stendete ogni pezzetto finché non otterrete delle sfoglie sottilissime (se volete rendere questa fase meno faticosa vi consiglio di fare come me e di usare la macchina per la pasta fresca). Con la rotella dentata ricavate dalla sfoglia dei rettangoli di media grandezza. Sistemate i rettangoli sul tavolo ed infarinateli per evitare che si appiccichino l’uno all’altro. Ora prendete una pentola e, dopo aver versato l'olio necessario per friggere, mettetela sul fuoco a fiamma media e aspettate che l’olio sia ben caldo. Non appena l'olio avrà raggiunto la giusta temperatura iniziate a friggere i rettangoli di pasta e cuoceteli finché ogni lato non sarà dorato. A questo punto usate una schiumarola per tirarli fuori dall’olio e poneteli in uno scolapasta o in alternativa in una ciotola con della carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso. Aspettate che si raffreddino ed infine adagiatele in un ampio vassoio dove le spolverizzerete con abbondante zucchero a velo. Eccolo qua, il nostro dolce di Carnevale è già pronto per essere gustato, ed a me non rimane che augurarvi “buone chiacchiere”!! ;)

sabato 6 febbraio 2016

Pignolata





A Carnevale sulle tavole del mio paese non può mai mancare la pignolata, un dolce molto molto apprezzato da grandi e piccini, tant’è che per chiunque inizi a mangiarlo sarà difficile poi smettere…vedrete anche voi come uno tira l’altro!! Servono ingredienti veramente semplici per prepararlo, scopriamoli insieme…

Ingredienti:
500 gr. di farina 00
5 uova di media grandezza 
100 gr. di zucchero
1 bustina di lievito per dolci
500 gr. di miele
olio di semi per friggere q. b. 
 la scorza grattugiata di un limone 

Procedimento:
In una ciotola capiente versate: la farina, le uova, lo zucchero, il lievito e la scorza di limone grattugiata. Iniziate a mescolare gli ingredienti con le mani, poi trasferite l'impasto su un tavolo da lavoro e continuate ad impastare finchè non avrete formato un panetto compatto ed omogeneo. Coprite il panetto con un canovaccio e lasciatelo riposare per 30 minuti in un luogo ben asciutto. Trascorso il tempo di riposo prendete delle piccole porzioni di pasta e lavoratele con le mani trasformandole in lunghi bastoncini sottili, ora tagliate i bastoncini in piccoli pezzetti (io preferisco tagliare pezzetti piuttosto piccoli, non più grandi di un centimetro ed in modo che, la proporzione tra lo spessore e la lunghezza li faccia sembrare quasi come delle piccole palline), eccola qua, questa che sta apparendo sotto i nostri occhi è la famosa Pignolata!! Spargetela sul tavolo ed infarinatela per evitare che i diversi pezzetti si appiccichino uno all’altro. Nel frattempo prendete una padella e versate qua la quantità d'olio utile per friggere, accendete il fornello a fiamma media e fatelo riscaldare. Raggiunta la giusta temperatura dell'olio iniziate a friggere la pignolata, vi consiglio di cuocerne poca per volta e di smuoverla con la schiumarola di tanto in tanto. A fine cottura dovrà risultare ben dorata e croccante (la croccantezza oltre che dalla cottura, dipende anche dalla grandezza dei nostri pezzetti infatti, più piccoli sono, più croccante risulteranno una volta cotti). Raccoglietela dalla padella con la schiumarola e poggiatela nello scolapasta per eliminare l’olio in eccesso. Trasferitela man mano in una ciotola e fatela raffreddare. Sta arrivando il momento di comporla!! Quindi prendete una padella grande e mettetela sul fuoco a fiamma bassa, versate in questa il miele ed un cucchiaio di zucchero, fateli sciogliere insieme e, quando vi sembrano ben sciolti versate i pezzetti di pignolata e con l’aiuto di un cucchiaio di legno mescolate per amalgamare. Quando ogni pezzetto vi sembrerà ben ricoperto di miele trasferite tutto in un piatto ampio (la tradizione vuole che si versi tutta intorno al piatto, quasi a formare una grande ciambella, guardare la foto vi aiuterà!!), una volta raffreddata si sarà indurita e apparirà unita e compatta. Infine guarnite con lo zucchero e gli zuccherini colorati che fanno tanto Carnevale  mmmmhhh che golosità!

venerdì 5 febbraio 2016

Risotto ai funghi champignon



 Oggi avevo voglia di un risotto e dato che il mio fruttivendolo di fiducia aveva dei funghi champignon freschissimi, ho optato per un risotto ai funghi. Malgrado la qualità dei funghi champignon sia tra le meno pregiate, il risultato sarà buonissimo! Saporito e gustoso. Provare per credere! :)

Ingredienti per 4 persone:
250 gr.di funghi champignon
300 gr.di  riso parboiled
2 cucchiai d'olio d'oliva extravergine
 4 cucchiai di vino bianco
30 gr. cipolla
1 dado
20 gr. formaggio grana

Procedimento:
Iniziamo con il pulire i funghi, con un coltello eliminiamo la parte terrosa del gambo, poi immergiamo in una bacinella piena d'acqua i funghi e strofiniamo leggermente con le mani per togliere gli eventuali residui di terra. Una volta puliti, scoliamoli, stacchiamo il cappello dal gambo del fungo e tagliamo i cappelli a fettine e i gambi in piccoli dadini. Ora prendiamo una pentola e mettiamo l'olio e la cipolla, facciamo appassire la cipolla, quando la cipolla risulta ben appassita, aggiungiamo i funghi, li facciamo rosolare nel soffritto e sfumiamo con il vino bianco. Nel frattempo mettiamo sul fuoco a fiamma viva una pentola con dell'acqua e facciamo sciogliete un dado vegetale. Ora prendiamo la pentola con i nostri funghi, aggiungiamo il riso e facciamo rosolare il tutto a fiamma bassa. Aiutandoci con un mestolo, aggiungiamo un pò alla volta il brodo vegetale. Mescoliamo e versiamo il brodo vegetale finchè la cottura non risulta al dente. Raggiunta la giusta cottura del riso, spegniamo la fiamma e aggiungiamo il formaggio. Che dite lo assaggiamo? Si, dai... giusto per capire se è sciapo o meno eh! ;) A questo punto, decidete se aggiungere un pizzico di sale, impiattate e servitelo ancora fumante.

giovedì 4 febbraio 2016

Fiori di zucca in pastella





Godersi un buon fritto, qualche volta, non fa male! Allora che aspettate, preparate e mangiate questi deliziosi fiori di zucca da una croccantezza e da una bontà unica. I vostri commensali ne saranno felici! :)

Ingredienti per 4- 5 persone
250 gr. di farina bianca 00
12 gr. lievito di birra
300 ml d'acqua tiepida
15 fiori di zucca
1 mozzarella
15 filetti d'acciughe sott'olio
olio di semi di girasole per friggere
sale q.b.

Procedimento:
Iniziamo: in una ciotola, versate la farina e il sale, unite il lievito sciolto in 200 ml d'acqua, ora prendete la frusta da cucina e mescolate bene il composto, in modo che non si formino grumi, continuate a mescolare versando un pò alla volta il resto dell' acqua tiepida. La pastella deve risultare ben liscia e fluida. Lasciatela lievitare coperta da un canovaccio almeno 1 ora. Nel frattempo lavate e asciugate con la carta assorbente i fiori di zucca, una volta asciutti eliminate il gambo e i rametti verdi che hanno ai lati, dovete naturalmente eliminare anche il pistillo che si trova all' interno. Come fare? Niente paura, allargate con le mani il fiore ed aiutatevi con un coltellino ad estirparlo. Prendete un piatto da portata e sistemate i filetti d'acciughe sott'olio e la mozzarella tagliata a listarelle. Ora potete iniziare a farcire i vostri fiori, non preoccupatevi, è un procedimento delicato ma semplice da fare. Con un pochino di pazienza allargate i petali, (sono fragili e fate attenzione a non romperli), mettete in ognuno, una listarella di mozzarella ed un filetto d'acciuga, poi poggiateli in un vassoio. Quindi prendete una padella, versate abbondante olio e mettetela sul fuoco a fiamma media, fate riscaldare l'olio, quando ha raggiunto la giusta temperatura iniziate a friggerli. E' arrivato il momento di sporcarsi le mani! Arrotolate la punta dei petali dei fiori con le  mani  in modo che non fuoriesca il ripieno, poi sempre con le mani, immergeteli dentro la pastella, infine nella padella. Fate friggere entrambi i lati, saranno cotti quando saranno dorati. Serviteli ben caldi vedrete che si scioglieranno i bocca. Vi suggerisco inoltre, di comprare i fiori di zucca a petali larghi, sono più facili da pulire e da farcire.

mercoledì 3 febbraio 2016

Salsiccia al forno con patate




Seguite i miei consigli di oggi ed otterrete un piatto sfizioso del quale non sarete mai troppo sazi. Come fai a dire basta quando ti trovi davanti delle patate croccanti fuori e morbide dentro, dorate al punto giusto ed accompagnate da pezzetti di salsicce? ;)

Ingredienti per 4 persone:
800 gr. di patate novelle
5 salsicce di suino
20 gr. di pangrattato
peperoncino piccante in polvere q. b.
sale q.b.
2 cucchiai d'olio d'oliva extravergine

Procedimento:
Iniziamo dalle salsicce…Mettetele in una padella, punzecchiatele con una forchetta e copritele con dell’acqua. Fatele cuocere per cinque minuti dal bollore dell'acqua (questo passaggio ci aiuta ad eliminare un po’ di grasso dalle salsicce ma senza alterarne il sapore).  Al termine dei 5 minuti scolatele, aspettate che si raffreddino un po’ e tagliatele a rondelle. Nel frattempo con il pelapatate iniziate a sbucciare le patate, lavatele e tagliatele a spicchi, quindi mettetele in una pentola con abbondante acqua ed un po’ di sale e fatele cuocere per circa 10 minuti dal bollore dell'acqua (quando ne testerete la cottura, infilzandole con la forchetta, le patate dovranno risultare un pò durette). Scolate quindi le patate ed asciugatele con un canovaccio o con carta assorbente. Mettetele in una ciotola e aspettate che si raffreddino. Prendete un'altra ciotola e preparate un composto di pangrattato, formaggio e peperoncino in polvere. Riprendete le patate e conditele dapprima con l'olio e poi con il composto di pangrattato. Amalgamate il tutto con un cucchiaio di legno. Sta arrivando il momento di infornare! Ponete le patate, che ormai saranno ben coperte di pangrattato, in una teglia da forno e cuocetele a 200° per 20-25 minuti. Quando mancheranno 10 minuti alla fine della cottura delle patate, aggiungete le salsicce tagliate a rondelle.

martedì 2 febbraio 2016

Linguine con cozze e pomodorini





Se avete voglia di preparare un primo piatto facile, veloce, gustoso e fresco come le onde del mare, questo che vi propongo oggi è l’ideale!!

Ecco gli ingredienti per 2 persone:
180 gr. di linguine
800 gr. di cozze
300 gr. di pomodorini piccadilly
1 peperoncino piccante
3 cucchiai di olio d'oliva extravergine
vino bianco 
1 spicchio d'aglio
prezzemolo q.b.
sale q.b.

Procedimento:
Comprate le cozze fresche dal vostro pescivendolo di fiducia ed, arrivate a casa, mettetevi subito all’opera, perchè prima di cucinarle dovrete pulirle per bene!! Iniziate mettendo le cozze in una bacinella piena d'acqua fredda, scuotetele e cambiate più volte l'acqua. Munitevi di un coltellino o una spazzola e sfregate il guscio di ogni cozza (e lo so, ci vuole pazienza!!ma non vorrete mica rischiare di sentire la sabbia sotto i denti dei vostri commensali!!). Ricordatevi inoltre di togliere, tirandola con le mani, la "barbetta "che stà tra i due gusci. Prima di cucinarle ricontrollatele ed eliminate eventuali cozze aperte o col guscio rotto. A questo punto è arrivato finalmente il momento di andare ai fornelli!! Prendete una casseruola abbastanza ampia e dotata di coperchio, ponetevi le vostre cozze pulite e lasciate cuocere a fiamma alta per circa 10 minuti e, con l’aiuto di un cucchiaio di legno mescolatele di tanto in tanto. Quando le vostre cozze saranno pronte, ossia quando saranno tutte aperte, spegnete il fuoco e lasciatele raffeddare. Quando sarà tutto abbastanza freddo (non vi scottate eh!!) filtrate l’acqua di cottura delle cozze con un colino a maglie strette e lasciatela intanto da parte. Nel frattempo prendete una padella e preparate il soffritto di aglio, olio e peperoncino. Lavate e tagliate i pomodorini in quattro parti ed aggiungeteli al soffritto assieme all’acqua di cottura che avete filtrato poco prima. Mentre il soffritto va, dedicatevi nuovamente alle cozze e toglietele quasi tutte dal guscio, lasciandone soltanto alcune complete di guscio (vi serviranno per guarnire il piatto finale). Incorporate le cozze pulite al soffritto e fate cuocere a fiamma bassa; sfumate il tutto col vino bianco e fate cuocere per 5 minuti. Nel frattempo prendete una pentola alta, mettete abbondante acqua e sale, portate a bollore e cuocete la pasta. Se volete ottenere un piatto degno di un buon ristorante di pesce, non aspettate che la pasta sia completamente cotta ma scolatela a metà cottura (aspettate!!non è finita e non sono matta!!). Versate la pasta nella padella delle cozze ed ultimate qua la sua cottura, a fiamma bassa, aggiungendo l’acqua di cottura ed amalgamandola costantemente. Ci siamo quasi, ora non vi rimane che impiattare e guarnite il piatto di portata con le cozze che avevate lasciato complete di guscio ed il prezzemolo. PS: chi non si lecca i baffi dopo un piatto così, gode solo a metà!! ;)

lunedì 1 febbraio 2016

Polpette di Melanzane e tonno






Oggi sono andata al mercato del paese e ho acquistato delle bellissime melanzane viola. Ho pensato di farne delle polpette con l'aggiunta di tonno.

Gli ingredienti per 2 persone sono:
600 gr. di melanzane
120 gr. di pane raffermo                                                    
2 scatolette di tonno sott'olio
50 gr. di olive nere denocciolate
30 gr. di  grana padano
1 uovo
sale q.b.

Procedimento:  
Per iniziare, pulite e asciugate le melanzane, tagliatele a piccoli cubetti. Ora riscaldate una padella antiaderente e mettete i cubetti di melanzane, cucinateli a fiamma bassa per circa 15 minuti. Appena saranno cotti metteteli da parte e lasciateli raffreddare. Intanto in una ciotola versate: il pane raffermo ammorbidito nell'acqua, il tonno sott' olio, le olive nere, il grana (io uso il grana, ma se voi lo preferite, potete usare il pecorino), i cubetti di melanzane che intanto si saranno raffreddati, il sale e l'uovo. Impastate il tutto, con le mani formate delle palline e schiacciatele per dargli una forma più allungata. Prendete le vostre polpette e sistematele in una teglia da forno che avrete unto in precedenza con un filo d'olio. Infornatele a 180° per 20 - 25 minuti. Et voilà! Le vostre succulente polpette sono pronte per essere servite in tavola.
Le mie figlie ci tengono alla linea, per questo sono solita prepararle al forno, ma provate a friggerle e vedrete che bontà!:)